Contro gli incantesimi e le fatture d’amore

Nel giorno della Luna, lunedì, quando essa comincia a decrescere, dirigetevi verso le sponde di un piccolo corso d’acqua o uno stagno, levatevi le scarpe ed a piedi nudi dovrete cogliere 3 fiori e dire:
O PHEBEA SENESCENTE! REMISSIO AMORIS SIT INTER NOS
Prendete la strada di casa, arrivati mettete i fiori in una boccetta con 12 cucchiai di aceto ed esponeteli alla luna per 13 notti. In questi 13 giorni non bevete bevande fermentate.
Il tredicesimo giorno dovrete mettere nella boccetta 3 cucchiai di miele autunnale ed un bicchiere di acqua di fonte.
A mezzogiorno dovrete bere il composto dopo avere messo 3 gocce del composto in un bicchiere d’acqua e dovrete pronunciare la formula magica di prima.

Published in: on 19 dicembre 2014 at 13:20  Lascia un commento  

INCANTESIMO DELLE 16 CANDELE

Per avere ricchezza, in un giorno di luna nuova, a mezzanotte,preparate un tavolo, con su steso un panno bianco, una candela dorata, sei candele verdi e nove candele bianche, e del sale. Sistemate la candela dorata al centro del tavolo e ponetele attorno prima le 6 candele verdi in cerchio, e poi, formate un altro cerchio, attorno al primo, con le nove candele bianche. Dopodiché fate attorno ad un altro cerchio di sale. Accendete le candele partendo dalla dorata e proseguendo in senso orario. Infine, spegnete le candele partendo da quella al centro e lasciate per una notte la tavola così, Sostituendo la candela dorata con una moneta.

Published in: on 17 novembre 2014 at 21:47  Lascia un commento  

Purificazione con il sale

Il sale, come l’acqua è un elemento utilissimo per la purificazione grazie al suo potere di assorbimento che preserva dalle influenze negative.
Si consiglia di utilizzare il sale marino integrale, più umido e più scuro perché non raffinato.
Il Dictionnaìre des Symboles ricorda che ponendo dei mucchietti di sale accanto alla porta di ingresso della casa, agli angoli dei terreni di lotta o sul suolo dopo le cerimonie funebri, si ottiene un effetto di purificazione dei luoghi e degli oggetti.

RITUALE DI PURIFICAZIONE:
Dopo un mese di queste pratiche (sia svolte tutte e tre insieme, sia usate singolarmente) la persona o la casa saranno indenni da malefici, influssi negativi o pratiche occulte nocive.

- A partire dal primo giorno di Luna Piena, per 28 giorni di fila, si può fare una doccia ogni mattino passando un po’ di sale sulla pelle prima del risciacquo finale;

- Lavare i pavimenti di casa o del luogo di lavoro con acqua in cui avrete sciolto alcuni pugni di sale;

- Mettere il sale in un piatto fondo bianco e porlo sotto il letto, all’altezza della testa della persona da proteggere. A ogni quarto di Luna cambiare il sale gettando quello esaurito in acqua corrente visualizzando la negatività che va via.

Published in: on 16 novembre 2014 at 10:16  Lascia un commento  

Rito per purificare la casa

Questo rito purificherà la casa scacciando le energie negative che ci sono all’interno.

Ingredienti:
Timo o rosmarino
Calderone

Istruzioni:

1-Bruciare nel calderone del timo o del rosmarino
2-Portare il calderone stanza per stanza dicendo: Estia, signora della casa, purifica questa stanza!
3-Dopo che avete finito di purificare tutte le stanza lasciante bruciare il rosmarino o il timo restante sul balcone e dopo sotterrate le ceneri.

Published in: on 9 novembre 2014 at 08:32  Lascia un commento  

Rituale del bicchiere e la candela per attrarre denaro

Elementi necessari:
Un bicchiere bianco nuovo
Una candela bianca
Un pugno di sale fino
Esecuzione:

Per attivare questo incantesimo, basta avere un bicchiere bianco, nuovo, mai usato. Anche la candela bianca e il pugno di sale. La prima domenica di ogni mese devi procedere nel seguente modo: cerca un luogo della casa in cui tu possa stare tranquillo. Su un tavolo, accendi la candela con fiammiferi di legno. Riempi il bicchiere di acqua, aggiungi il pugno di sale e lascia riposare per due o tre ore, circa.
Una volta trascorso questo tempo, lavati le mani con l’acqua del bicchiere, mentre ripeti la frase seguente:

”Il denaro è mio amico e arriva da me con equilibrio e armonia”.

Lascia che le tue mani si asciughino e che la candela si spenga da sola, mai con un soffio. Ripeti il tutto tutte le prime domeniche di ogni mese.

Published in: on 2 ottobre 2014 at 08:15  Lascia un commento  

PER ELIMINARE L’INVIDIA DA UNA PERSONA

Ingredienti:
Un foglio di carta, una puntina, acqua di sorgente in un recipiente richiudibile
Preparazione:
Il momento ideale è quando la luna è in fase calante. Scrivete il nome della persona su un foglio di carta. Portatevelo, insieme agli altri ingredienti, all’incontro con la persona scelta. Mettete il foglio di carta sul tavolo con il nome rivolto verso il basso, fate in modo che la persona in questione proietti la propia ombra sul foglio. potrebbero volerci più tentativi perché questo avvenga. quando l’ombra si troverà finalmente sul foglio “fissatela” con la puntina nel recipiente con l’acqua. Assicuratevi che il recipiente sia ben chiuso e portatevelo alla fronte. Passate la mano destra in cima a esso tre volte, allontanando mentalmente ogni cattiva sensazione. Quando tornate a casa mettete il recipiente nel freezer dove nessuno lo possa rimuovere.

Published in: on 1 ottobre 2014 at 10:15  Lascia un commento  

Rituale per attirare prosperità e soldi

Questo semplice rituale vi aiuterà ad attirare la prosperità…
E’ importante farlo con serietà e convinzione.
Occorrente:
5 monete da 2 centesimi,
5 monete da 5 centesimi,
3 monete da 10 centesimi.
5 semi di mais,
5 semi di sesamo,
25 ml (5 cucchiaini da tè) di farina di grano integrale.
un vasetto di vetro.
Procedimento:
Ponete questi ingredienti nel vasetto di vetro e avvitatene il coperchio con forza.
Agitatelo per 5 minuti, recitando la seguente formula:

“Erbe e denaro, metallo e semi,
il vento giri e venga la ricchezza”

Conservate il vasetto in casa, su un tavolo o su una scrivania. Quando siete a casa vostra posate la borsa, il portafoglio o il libretto degli assegni vicino al vasetto e lasciate che la prosperità invada la vostra vita!

Published in: on 15 settembre 2014 at 06:44  Lascia un commento  

Rito per la fortuna

Scavate nella terra una buca profonda 40 cm, e lasciatela aperta almeno per 3 giorni. Il quarto giorno mettetevi con i piedi al suo interno, comprendo. Rimanete in questa posizione e fatevi tre segni di croce con gli occhi chiusi. Raccogliete la pietra liscia che avrete messo precedentemente di fronte a voi, vicino ad un fazzoletto. gettandola dietro alla vostra spalla sinistra utilizzando il fazzoletto ( non deve essere toccata con le mani!) Fatevi ancora un segno di croce e uscite dalla terra, andando a vedere dove è caduta la pietra, in quel punto sotterrate sasso e fazzoletto con la terra con cui avete coperto i piedi. La fortuna non vi abbandonerà fino a quando sasso e fazzoletto saranno sepolti.

Published in: on 2 settembre 2014 at 09:39  Lascia un commento  

Rito per avere fortuna

Prendere una stoffa bianca e mettere al centro un Topazio. Bagnare la stoffa e il suo contenuto con acqua di lavanda, che sia vecchia di almeno tre anni ( cercate da una nonna o da una mamma), altrimenti dovrete comprarne una bottiglia, conservarla e rimandare il rito ad un’altro periodo. Se volete provare ugualmente avendo un acqua nuova, potreste avere un risultato molto meno eclatante e di breve durata, ma se il periodo è proprio nero, anche questo può essere d’aiuto! Ogni mattina sciogliete la stoffa e toccate la pietra, senza che nessuno vi veda. Rimettetela a posto e la fortuna non tarderà ad arrivare.
Published in: on 25 agosto 2014 at 09:37  Lascia un commento  

Piccolo rituale contro le negatività

Occorrente: 1 candela nera a colore pieno (non rivestita),1 spillo nuovo, comune incenso in grani o mirra
Effettuarsi in fase lunare CALANTE
Accendere l’incenso e passare tra i fumi la vostra foto, concentrandovi sull’eliminazione delle negatività che vi opprimono. Prendete la candela nera, incidete con lo spillo il vostro nome di battesimo e la vostra data di nascita seguita dalle parole: “eliminazione negatività,invidia,cattiveria e nemici”.Passate la candela sui fumi dell’incenso o della mirra, mettete nel portacandele e accendete con fiammiferi di legno e lasciarla accesa almeno mezz’ora o più. Spegnetela con uno smorzacandele (mai soffiare sulla candela)e riutilizzatela la volta dopo. Al termine di tutto gettate i resti in acqua corrente. Se la candela sprigiona del fumo nero, se la fiamma si alza e abbassa continuamente o se la cera cola formando delle ramificazioni è segnale di negatività presenti molto forti.

Published in: on 24 agosto 2014 at 07:33  Comments (1)  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 396 follower