Filtro del marsala

Prendete 20 gr. di vaniglia, 1/2 litro di alcool da liquore e unpo’ di marsala, mescolate e filtrate attraverso un vostro indumento intimo.Lasciate sedimentare il filtro per almeno 7 notti e poi offritelo alla persona amata.

Published in: on 14 giugno 2013 at 08:21  Lascia un commento  

Filtro dei petali di rosa

Prendete 10 petali di rosa, 5 di verbena e 5 di orchidea, metteteli in una coppa dopo averli triturati finemente ed aggiungete acqua distillata o di fonte. Mentre eseguite il rito ripetete a voce alta: “Io voglio che tu sia legato a me con amore e desiderio”. Lasciate macerare per circa 12 ore e dopo aver filtrato il liquido con una garza passatelo in una bottiglietta. Offrite il filtro nel corso di un incontro.

Published in: on 13 giugno 2013 at 08:17  Lascia un commento  

Ricetta per placare l’ansia d’amore

Alzatevi alle prime luci dell’alba e bagnate le dita nella rugiada notturna toccando le foglie o i petali dei fiori che avete lasciato durante la notte sul balcone o sul davanzale della finestra. Passatevi la rugiada sulle tempie pronunciando queste parole magiche:

« Acqua di rugiada, acqua rugiadosa dammi la fortuna che presto sarò sposa ».

Di li a tre giorni tutti i malintesi e le incomprensioni con la persona amata svaniranno per lasciare il posto ad un nuovo e più fortunato amore.

Published in: on 11 giugno 2013 at 08:10  Lascia un commento  

INCANTESIMO DEL SALICE

La mattina di un venerdì alle 8:00 scavate la terra dall’impronta della persona che volete far innamorare e seppellitela ai piedi di un salice cantando la seguente formula:
“Molte terre in Terra sono
Mio sarà colui che amo
Cresci, cresci pianta mia
I dolori vadan via
Lui sia l’ago io la cruna
Lui sia il gallo e io la gallina
Voglio comando e posso così sia!”
Le parole dell’incantesimo vanno modificate a seconda del sesso dell’operatore.

Published in: on 9 giugno 2013 at 10:25  Lascia un commento  

Rito di Afrodite

 

 

Riempire la vasca da bagno con acqua appena calda, tiepida, poi coprire la superficie dell’acqua con petali freschi di rosa colore rosa, bianco e rosso.

Prendere degli incensi ed accenderne più di uno all’aroma di rosa ed una candela rosa, musica classica di violino. Fatto questo, dovrete sciogliere i capelli sulle spalle, lasciandoli cadere sulla la pelle, poi, dovrete entrare nell’acqua sentendovi belle come una Venere che entra nel suo elemento naturale.

Dovrete lasciarvi avvolgere dall’acqua, immergervi piacevolmente e completamente e sentire come ogni cellula del corpo e pensiero diventano belli e positivi.

All’interno della vasca cercate di accarezzare le proprie gambe, le braccia, la pancia sentendo la morbidezza della pelle sotto le proprie dita e pensare a quanta bellezza vi sia in tutto questo.

Dovrete pensare a tutte le volte che si è state innamorate, all’emozione di quei momenti, alla bellezza della vita e all’arricchimento che l’amore.

Cercate di avere questi pensieri il più a lungo possibile, sentendo sempre più intensamente di essere belle e desiderate, secondo il rituale è possibile procurarsi del piacere anche erotico, in qualsiasi possibile modo, ma non so dirvi se fa parte del reale rituale o è stata aggiunta poi questa parte.

Quando vi sentirete sufficientemente appagate da questo bagno di piacere e bellezza, dovrete uscire dalla vasca da bagno, lentamente e ritualmente, come una Venere che esce dalla spuma del mare, andare davanti allo specchio, ammirare il proprio corpo bagnato dall’acqua, con qualche petalo di rosa attaccato alla pelle ed esclamare ad alta voce:

sei bellissima!

Completare il rito cospargendo la propria pelle con olio di rosa.

 

Published in: on 7 giugno 2013 at 08:09  Lascia un commento  

RITO PER ASSICURASI LA FEDELTÀ DEL PROPRIO COMPAGNO

Per fare in modo che il vostro fidanzato o la vostra fidanzata vi restino fedeli, dovete prendere 3 capelli vostri, attorcigliateli tra di loro, e impastateli con 3 gocce di sangue che avrete preso dal vostro anulare sinistro; riponete il tutto in una piccola bottiglietta e per 9 giorni portatela indosso. Fate poi con le vostre mani un sacchetto con della seta rossa e riponetevi dentro il contenuto della boccetta. Regalate infine il sacchetto al vostro partner che vi sarà fedele per sempre.

Published in: on 6 giugno 2013 at 10:20  Lascia un commento  

Per suscitare grande fascino e attrazione negli uomini

Nella prima notte di Luna piena dovrete denudarvi e mettervi di fronte alla finestra senza farsi vedere da nessuno, ma per ricevere i raggi lunari.
La vostra camera o stanza della casa, dovrà essere illuminata dalla sola luce di una candela bianca. Sollevate le braccia sopra la testa e oscillarle ritmicamente mentre pronunciate il vostro nome ad voce alta. Dopo 3 minuti fermatevi e posando le mano nelle parti intime sussurrate:

“In me, per Ecate e per tutti gli spiriti positivi, c’e’ forza, fascino e amore”

Il sortilegio è potente e agisce subito.

Published in: on 2 giugno 2013 at 08:35  Lascia un commento  

Rituale di riconciliazione

 

Agire di venerdì, con luna piena

1) Procuratevi una candela a forma di cuore, con due stoppini.

2) Incidete sulla candela i nomi della coppia da riconciliare.

3) Mettete attorno alla candela del nastro rosso e legatelo.

4) Accendete i due stoppini.   

5) Recitate tre volte:

 “Io attraverso questo nastro lego (nome) a (nome). Che stringa e leghi, leghi e stringa, e finchè questo nastro li unisce, nessuno al mondo li dividerà”.

 

Published in: on 25 maggio 2013 at 08:57  Lascia un commento  

PER STIMOLARE IL DESIDERIO SESSUALE

Poco prima di dover incontrare una persona con cui sicuramente vorrete far sesso, per stimolare direttamente il desiderio si potrà effettuare un lavanda per i genitali esterni.

Fate bollire per cinque minuti in un litro d’acqua: 20 g. di salvia, 20 g. di timo, 20 g. di malvia, 20 g. di santoreggia.
Filtrate l’infuso e usatelo tiepido per effettuare lavande ai genitali esterni per tre giorni consecutivi e l’ultima di esse dovrà essere eseguita due ore prima dell’incontro sessuale.

Published in: on 3 maggio 2013 at 08:25  Lascia un commento  

La Fattura del rosso rubino

Procurarsi alcuni peli della barba dell’uomo che volete ammaliare, fateli bollire con vino rosso, salvia e ruta. Dopo bevetene alcune gocce ed invocate ad alta voce il nome dell’uomo desiderato dicendo:  “Rosso rubino, vienimi vicino”

Published in: on 2 maggio 2013 at 08:22  Lascia un commento  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 396 follower