Filtro d’amore

  Prendi un venerdì sera intorno la mezzanotte luna crescente 5 o 7 foglie di pino marino, (devono essere in numero dispari o 5 o 7) poi prende della verbena e dei petali di rosa , falli polverizzare pestandoli con un pestino in legno e mentre le polverizzi devi pensare intensamente e recitare :

“con questo atto io ….tuo nome…..attiro su di te….nome della persona da far innamorare…..il potere dell’amore e ti unisco a me in un vincolo d’amore e di passione, che nessuno potrà mai spezzare”

dopo di che prende dell’acqua benedetta va bene quella di una chiesa, prendi tre pizzichi abbondandi di questa polvere e li metti in questa acqua benedetta consacrata . Dopo 12 ore la filtri con un filtrino e unisci questa soluzione (filtro d’amore) nella bevanda o nel cibo che poi la persona amata mangerà .

Published in: on 22 ottobre 2012 at 10:54  Lascia un commento  

FATTURA COL FUOCO

Se si ha la ventura di trovare malva cresciuta in un cimitero, raccoglierne 3 piantine e tornati a casa accendere un fuocherello con dell’alcool, bruciare le piantine dicendo “Come questa malva, colta nel cimitero e nascosta entro il mio letto, tu …. (dati della persona da legare) sei preso ed imprigionato dal potere del mio comando”. Per 9 giorni spargere un pizzico della cenere sotto al proprio letto, ripetendo le parole suddette con energica volontà.

Published in: on 21 ottobre 2012 at 10:22  Lascia un commento  

L’INCANTESIMO DELLA BILANCIA E DELLA SPADA

Quando vogliamo ottenere giustizia nel campo lavorativo perché ci sentiamo vittime di prevaricazioni ed abusi, acquistiamo un ciondolo che rappresenti una bilancia o una spada: queste figure proteggono da tutte le forme d’ingiustizia, e sono talismani ideali anche per affrontare situazioni di carattere legale.
OCCORRENTE: un ciondolo a forma di spada o di bilancia.
In luna calante, accendiamo una candela bianca sulla quale avremo inciso la frase “giustizia per” ed il nostro nome, tenendo in mano il ciondolo, ed immaginiamo intensamente la condizione attuale che si muta in una situazione per noi favorevole. Lasciamo che la candela si consumi completamente e, quando è spenta, indossiamo il ciondolo avendo cura di portarlo su di noi tutte le volte che ci troveremo nell’ambito di lavoro.

Published in: on 20 ottobre 2012 at 08:35  Lascia un commento  

Per conservare un unione

Materiali
1 tua foto, 1 foto dell’altra persona, filo di rame, stoffa rossa, spago nero, ruta e maggiorana.
Esecuzione
Questo incantesimo serve a rinsaldare la coppia, a conservare un’amicizia o a mantenere unita la famiglia. Prendi una foto tua e una della persona con cui vuoi che continui l’unione. Spargi sulle due foto un po’ di ruta e di maggiorana. Metti le foto vicine, poi legale con un filo di rame. Metti le foto e le erbe sopra un pezzo di stoffa rossa, e chiudilo con spago nero. Metti il sacchetto in un luogo frequentato da entrambi.

Published in: on 19 ottobre 2012 at 10:03  Lascia un commento  

Contro le difficoltà economiche

Materiali.
1 sacchetto di stoffa verde, 1 candela verde, 1 oggetto o una moneta d’argento, cannella, zenzero e zafferano.
Esecuzione
Questo rito consiste nel preparare un amuleto per attirare l’abbondanza, e si deve eseguire in luna nuova

Accendi la candela verde. Metti nel sacchetto gli ingredienti uno alla volta, in quest’ordine: cannella, zenzero, zafferano, e per ultimo l’oggetto o la moneta d’argento. Contemporaneamente pensa intensamente e visualizza l’abbondanza che desideri. Lascia consumare la candela. Poi metti il sacchetto in un posto in cui riceva la luce del sole. Lascialo lì per dodici giorni, cioè dalla luna nuova alla luna piena. Poi portalo sempre con te.

Published in: on 18 ottobre 2012 at 10:59  Lascia un commento  

Contro la perdita di un amore

Materiali
1 candela rossa, 1 ametista, 1 stecca di cannella, 1 pezzo di stoffa verde, 1 cordino nero lungo, petali di margherita e foglie di basilico.

Esecuzione
Prepara un sacchetto protettivo. Per prima cosa accendi la candela rossa e, mentre la candela arde, metti su un pezzo di stoffa verde una ametista, dei petali di margherita, una stecca di cannella e qualche foglia di basilico. Lega la stoffa con un cordino nero, di lunghezza sufficiente per appenderti il sacchetto al collo. Portalo sotto gli indumenti, a contatto con la pelle.

Published in: on 17 ottobre 2012 at 08:57  Lascia un commento  

INCANTESIMO PER LA SERENITA’ E LA TRANQUILLITA’ INTERIORE

Occorre una candela bianca e una nera, dei petali di rosa, incenso e del sale.
Prima di iniziare il rito profumare la stanza con l’incenso.
Accendere la candela di colore bianco e quella di colore nero. Inserire in una coppa di medie dimensioni i petali di rosa (rossi, rosa, gialli e bianchi). Tenere il sale a portata di mano.
Disegnare con un gesso bianco in un foglio nero una stella a cinque punte.
Disegnare in un altro foglio una stella a cinque punte con un gesso nero.
Appoggiare la candela bianca nel foglio con la stella di colore bianco e appoggiare la candela nera nel foglio con la stella di colore nero.
Pronunciare le seguenti parole:

“Terra, Aria; Fuoco, Acqua
Terra, Aria; Fuoco, Acqua
Terra, Aria; Fuoco, Acqua
Terra, Aria; Fuoco, Acqua
O grandi e potenti spiriti del mistero,
da voi traggo sempre il potere vero,
aiutatemi a trovare l’integrità interiore.
Annientate il male e promuovete il bene.
(in questo momento spegnere la candela nera con il sale).
Serenità, Pace, Amicizia, Amore,
Sincerità, Gioia, Fraternità, Onore,
sono queste le qualità che nella mia vita devono regnare,
spiriti aiutatemi al più presto e non fatemi aspettare!”

Spegnere la candela bianca tra i petali di rosa e annusare.
Rovesciare la candela nera.
Dopo circa un minuto accendere la candela nera. Aspettate che sia bruciata del tutto e mentre si squaglia dovete concentrarvi al massimo e immaginate che assieme alla cera NERA si squagliano anche tutte le cose negative delle vostra vita, cioè i brutti ricordi andranno distrutti con la cera e immaginate che quando la candela si sarà squagliata completamente anche le vostre negatività saranno scomparse.

Published in: on 16 ottobre 2012 at 08:49  Lascia un commento  

U VERBU

La parola Verbu, è un eco del Vangelo di Giovanni, che un tempo si leggeva in latino in tutte le messe, qui è diventata un semplice segno di invocazione, mediante il quale si è liberati da malattie (o cataclismi naturali), malocchio, influssi maligni, dannazione. Si osservi che la magia si attua solo se Verbu viene ripetuto per tre volte (si ricordi che tre è un numero ‘magico’).
U VERBU

 

“Verbu” sacciu e “Verbu” vogghiu diri.

Di “Verbu” s’incarnau nostru Signuri.

Ccu lu sapi e non lu dici

setti cappati di focu e ddi pici.

Ccu lu dici tri boti a lu capizzu

veni scansatu di lu trimulizzu.

Ccu lu dici tri boti a la via

veni scansatu di la mavaria.

Ccu lu dici tri boti a la notti

veni scansatu di la mala morti.

Ccu lu dici tri boti a lu iornu

veni scansatu di peni du ‘nfernu.

 

(Traduzione)

 

“Verbo” so e “Verbo” voglio recitare.

Come “Verbo” si è incarnato nostro Signore.

Chi lo sa e non lo dice;

(abbia) sette impiastri di fuoco e pece.

Chi lo dice tre volte al capezzale,

viene scansato dal terremoto.

Chi lo dice tre volte durante il suo viaggio,

viene scansato dal malocchio.

Chi lo dice tre volte durante la notte,

viene scansato dalla mala sorte.

Chi lo dice tre volte durante il giorno,

viene scansato dalle pene dell’inferno.

 

Published in: on 15 ottobre 2012 at 09:03  Comments (1)  

Incantesimo per far allontanare le negatività

Disegna un cerchio per terra di bianco, metti 5 candele blu fuori dal cerchio, fai un giro di 180 gradi e pronuncia queste frasi:

“Chiunque,
che da me giunse,
allontanatevi, riponetevi,
ritornate da dove siete venuti.
Andate, e mai più ritornate!”

Published in: on 14 ottobre 2012 at 18:44  Lascia un commento  

Per il desiderio d’amore

Occorrente

Il “vostro” altare
Strumenti esoterici (bacchetta, athamè, coppa, sale ecc.)
Una candela rossa
Fiammiferi
Ago

Procedimento

In una notte di venerdì di Luna Crescente o Piena, preparate il vostro altare con tutti gli strumenti necessari, è importante posizionarsi a Nord. Ora aprite il cerchio sacro ovviamente partendo da Nord e girandovi in senso orario invocate i Guardiani degli Elementi per favorire la vostra protezione durante il rituale. Al centro del vostro altare posizionate la candela rossa, incidete con un ago il nome, il cognome, e la data di nascita della persona che amata, visualizzandola meglio che potete.

Ora alzatevi, volgete le mani e il viso al cielo, e dite:

“Invoco te oh Dea Diana,
dea della luna e dell’amore
infondi in questa candela, che rappresenta il mio amato, tutta la tua energia,donandogli amore ed inviandolo verso di me.
Così Sia, così Sia, così Sia!”

Dopodiché accendete la candela, con dei fiammiferi, e dite:

“Che… (nome e cognome della persona amata) mi pensi giorno e notte”

Ora baciate la candela mentre è ancora accesa (fate attenzione), osservate la fiamma e visualizzate intensamente voi e la persona amata insieme, che vi amate, per almeno 30 secondi. Fatto ciò lasciate che la candela si consumi completamente, dopo ringraziate e congedate la Dea Diana e gli spiriti degli elementi, e rilasciate il cerchio. I resti della candela se ci sono conservateli fin quando non siete sicuri che l’incantesimo abbia funzionato.

 

Published in: on 9 ottobre 2012 at 07:41  Lascia un commento  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 381 follower