IL SIGNIFICATO DEI TAROCCHI NELLE QUESTIONI AMOROSE (Parte prima)

ARCANI MAGGIORI

I – IL MAGO
Al dritto: fascino – attrazione – magnetismo – persona attraente, affascinante – desiderio o volontà di iniziare una relazione –
Al rovescio: assenza di attrazione – assenza di iniziativa in amore – non volontà di iniziare una relazione

II – LA PAPESSA
Al dritto: profondo affetto – comprensione – affinità interiore – sensibilità – unione premurosa – attenzioni –
Al rovescio: incomprensioni – insensibilità – non affinità – mancanza di attenzioni e di premure

III – L’IMPERATRICE
Al dritto: sviluppo positivo di un rapporto – crescita di un rapporto – gravidanza –
Al rovescio: difficoltà nella relazione – una rivale in amore – gravidanza indesiderata

IV – L’IMPERATORE
Al dritto: possibilità di un rapporto stabile e sicuro – tendenza e bisogno di sicurezza – per una donna, uomo affidabile –
Al rovescio: rapporto instabile e precario – partner inaffidabile ed egoista – mancanza di sicurezza nel rapporto

V – IL PAPA
Al dritto: fiducia ed affetto reciproco – buona disponibilità ad una unione – serietà di intenzioni nel rapporto –
Al rovescio: mancanza di serietà nel rapporto – intenzioni poco chiare – sfiducia – mancanza di rispetto – non volontà di costruire un rapporto serio e duraturo

VI – GLI AMANTI

Al dritto: affetto – amore – affinità – intimità – nuova relazione – rapporto appagante – scelta e decisione, in amore, a favore del cuore –
Al rovescio: incapacità di amare veramente – paura di amare – incapacità di scegliere seguendo il cuore – problemi d’ amore – incapacità di rinunciare a qualcosa – indecisione in amore – poca chiarezza sui sentimenti

VII – IL CARRO
Al dritto: nuova relazione – novità positive all’interno di una relazione
Al rovescio: relazione stanca o appesantita dalla routine – probabili tradimenti di poco conto (avventure, flirt ecc.) – rapporto stanco e senza entusiasmo

VIII – LA FORZA

Al dritto: passione – rapporto passionale – vivacità di un rapporto – coinvolgimento
Al rovescio: mancanza di passione e coinvolgimento – tensioni esasperate – drammaticità causata da tensioni estreme

IX – L’EREMITA

Al dritto: amore maturo – approfondimento di una relazione – rispetto reciproco della propria privacy
Al rovescio: sentirsi soli all’interno di un rapporto – freddezza – allontanamento (per riflettere) – bisogno di solitudine e di recuperare la propria privacy

X – LA RUOTA DELLA FORTUNA

Al dritto: situazione affettiva stagnante – problematiche nel rapporto – relazione difficile o insoddisfacente – alti e bassi in amore – situazione affettiva instabile –
Al rovescio: si amplificano i significati già negativi della carta: sfortuna in amore – periodo sfortunato e difficile in un rapporto – difficoltà e problemi da risolvere e superare

XI – LA GIUSTIZIA

Al dritto: ricerca di equilibrio e giustizia all’interno di una relazione – relazione armonica ed equilibrata – probabile matrimonio o convivenza –
Al  rovescio: relazione disarmonica e priva di equilibrio – non volontà di giungere ad un rapporto equilibrato (da parte di uno dei due partners) – persona legata ad altri o sposa

XII – L’APPESO

Al dritto e al rovescio:situazione affettiva opprimente e stagnante – imprigionamento all’interno di una relazione – vicolo cieco – situazioni affettive difficili e senza via d’uscita – amore non corrisposto

XIII – LA MORTE

Al dritto: conclusione di un ciclo o periodo – mutamenti e cambiamenti importanti all’interno di una relazione (se positivi o negativi:vedere le carte vicine) –
Al rovescio: freddezza affettiva – distacco – separazione – rottura

N.B: La carta della morte in relazione ai suoi significati (cambiamento, trasformazione,
fine-inizio, ecc), va sempre letta considerando le carte vicine (precedenti e seguenti),
per poter stabilire se si tratta di un cambiamento in meglio o in peggio.

XIV – LA TEMPERANZA:
Al dritto: affetto sincero – armonia- pace – tranquillità nel rapporto – possibilità di nuovi rapporti ed incontri positivi
Al rovescio: rapporto disarmonico

XV – IL DIAVOLO
Al dritto:passioni esasperate – abbandono ai sensi – sviluppi infelici o negativi di una relazione – menzogne, inganni, bassezze – inaffidabilità – perversioni – dipendenze negative – possessività o gelosia esasperata e patologica
Al rovescio: tutti i significati precedenti ulteriormente esasperati – fatture, magie, stregonerie (volte a danneggiare la nostra relazione) – tensioni estreme nel rapporto

XVI – LA TORRE:
Al dritto e al rovescio:rottura di una relazione – crollo (di illusioni, aspettative, false sicurezze) –rivelazioni improvvise e dolorose – liti – tensioni – incomprensioni – incompatibilità – rapporto distruttivo e doloroso – periodo negativo, teso e difficile in un rapporto

XVII – LE STELLE
Al dritto: relazione positiva, promettente e stimolante – nuovi incontri positivi ed interessanti – buone prospettive per un rapporto – rapporto sereno ed armonico –
Al rovescio: qualche difficoltà od ostacolo superabile nel rapporto

XVIII – LA LUNA
Al dritto:Relazioni illusorie e poco chiare – sogni romantici ma illusori – insicurezza affettiva e paura di rimanere soli – vulnerabilità affettiva – rapporti ambigui, basati sulla paura –
Al rovescio: tutti i significati precedenti ulteriormente esasperati – menzogne, cose non dette

XIX – IL SOLE:
Al dritto: rapporto o relazione spensierata, sincera, aperta – comprensione profonda – intesa – feeling spontaneo e naturale – amore – calore – aiuto reciproco – chiarimenti e delucidazioni positive – accordo – armonia – gioie coniugali –
Al rovescio: mancanza di spensieratezza e sincerità – assenza di una vera intesa – disaccordi – incomprensioni

XX – IL GIUDIZIO
Al dritto: apertura affettiva – capacità di amare e provare gratitudine – liberazione, in una relazione, da paure, imprigionamenti, ansie ed ostacoli vari – nuova relazione gratificante –
Al rovescio: incapacità di amare, di aprire il proprio cuore ai sentimenti – paure ed ansie che ostacolano la relazione.

XXI – IL MONDO:
Al dritto: rapporto profondamente appagante e duraturo – unione felice – soddisfazioni e piaceri affettivi – nuovo incontro significativo ed importante –
Al rovescio: problemi o dispiaceri sentimentali.

XXII – IL MATTO
Al dritto: relazione spensierata ed amichevole – relazione aperta ed informale – spontaneità, giocosità, esuberanza nel rapporto
Al rovescio: irresponsabilità ed inaffidabilità del partner – imprevedibilità del partner -incostanza negli affetti.

Annunci
Published in: on 31 maggio 2010 at 08:03  Lascia un commento  

SIGNIFICATI DEGLI ACCOPPIAMENTI NELLA CARTOMANZIA NAPOLETANA (prima parte)

Asso di Coppe + Asso di Bastoni + 7 di Coppe + Re di Spade = matrimonio, unione.
Asso di Coppe + Asso di Bastoni + Asso di Spade = gravidanza, situazione che germoglia, incubazione.
Asso di Coppe + Cavallo di Bastoni = trasloco, cambio radicale di situazione.
Asso di Denari + 6 di Denari = posto di lavoro, ufficio, fabbrica.
Asso di Bastoni + 3 di Coppe = nascita.
Asso di Bastoni + Re di Spade = contratto, firma, atto legale, multa.
Asso di Spade + Asso di Coppe + Cavallo = figlio.
Asso di Spade + Asso di Coppe + Cavallo e Donna dello stesso seme = madre e figlio.
Asso di Spade + 4 di Spade + 5 Di Spade = ripresa dopo la rottura,
2 di Coppe + 4 di Bastoni = letto d’amore.
2 di Spade + 4 di Bastoni = sesso.
4 di Bastoni + 4 di Spade = stress, tensioni emotive, depressione, malattia.
4 di Bastoni + Re di Coppe = visita medica.
4 di Spade + 5 di Spade = rottura, fine di rapporto, morte di una situazione.
4 di Spade + 5 di Spade + 7 di Coppe = fine definitiva.
5 di Spade + 7 di Coppe = gravidanza difficile.
6 di Spade + Cavallo di Spade o Donna di Spade = gelosia.
Donna di Denari con spade = intrigo, rivale intrigante.

Cavallo e Donna dello stesso Seme sono una giovane coppia, invece,
Re e Donna, seme uguale, sono una coppia avviata da tempo o più grande
Donna, Cavallo e Re del medesimo Seme possono essere amici o una famiglia, mentre il Re di Coppe e la Donna di Coppe sono due genitori, coppia di amici o parenti.

Published in: on 27 maggio 2010 at 09:27  Lascia un commento  

CARTE NAPOLETANE-SIGNIFICATI

COPPE

Asso di Coppe – casa, famiglia, felicità coniugale
Due di Coppe – amore

Tre di Coppe – vicino a casa, felicità, novità piacevoli sentimentali

Quattro di Coppe – tempo di sera, tempo vicino
Cinque di Coppe – futuro imminente da uno a tre mesi
Sei di Coppe – passato, ricordi, nostalgia
Sette di Coppe – riuscita, successo in amore

Donna di Coppe – altra donna, amica, madre, sorella, figlia

Cavallo di Coppe – pensieri del re di coppe, figlio, amico più giovane

Re di Coppe – lui in amore, padre, amico o fratello più grande

DENARI

Asso di Denari -, viaggio lungo tempo lungo, soldi

Due di Denari – notizia instradata, messaggio che sta per partire
Tre di Denari – nuovo affare, nuovo lavoro, novità in ambito lavorativo
Quattro di Denari – telefonata

Cinque di Denari – presente, oggi, in questi giorni

Sei di Denari – lavoro

Sette di Denari – riuscita, entrata di soldi, accordo lavorativo

Donna di Denari – rivale, amante
Cavallo di Denari – novità in arrivo di soldi, pensieri del re di denari, giovane rivale

Re di Denari – conferma di soldi, rivale, amante, commerciante

BASTONI

Asso di Bastoni – inizio, novità, progetto

Due di Bastoni – incontro

Tre di Bastoni – cuore della consultante, cuore del consultante

Quattro di Bastoni – letto, abbattimento

Cinque di Bastoni – parole della consultante o del consultante

Sei di Bastoni – piccoli fermi, piccoli intoppi quotidiani
Sette di Bastoni – proprio lei la consultante, proprio lui il consultante
Donna di Bastoni – la consultante, la donna del consultante

Cavallo di Bastoni – pensieri della consultante, del consultante, movimento da o verso la consultante o il consultante
Re di Bastoni – il consultante, l’uomo della consultante

SPADE

Asso di Spade – avvenimento immediato, riuscita

Due di Spade – parole dirette

Tre di Spade – sofferenza di cuore, falsità, tradimento
Quattro di Spade – fermo, blocco

Cinque di Spade – rabbia, dispiacere, amarezza, solitudine

Sei di Spade – piccolo viaggio, piccolo spostamento

Sette di Spade – lacrime, non gravidanza, non inizio
Donna di Spade – nemica, pettegola, falsa amica

Cavallo di Spade – cosa in arrivo sicura, giovane irruente, pensieri del re di spade

Re di Spade – risposta certa, sicura, uomo importante, legale

Published in: on 26 maggio 2010 at 09:10  Comments (5)  

GEMELLI:

(21 maggio – 21 giugno)

Segno: mobile

Genere: maschile

Elemento corrispondente: aria

Caratteristiche: interesse nella letteratura e conoscenza, versatilità

Giorno della settimana: mercoledì

Numero fortunato: 5

Colori:azzurro, grigio perla

Profumi e essenze:limone, lavanda, mandarino ginepro

Fiori e piante: acacia, margherita, non ti scordar di me, olivo, ontano

Animale: pappagallo, scimmia

Pietre preziose e minerali:agata, , granata, magnetite, opale

Metalli: mercurio

Professioni: commercianti, diplomatici, impieghi rivolti al pubblico, politici

SIMBOLOGIA

Simboleggia la III casa dello zodiaco e la fase dell’adolescenza, il momento in cui si scopre il mondo, si elaborano le grandi idee e decisioni.

Il segno dei Gemelli si estende dal grado 60 al grado 90.

I pianeti in Gemelli: Mercurio è nel suo domicilio diurno, Plutone è in esaltazione, Giove e Nettuno sono in esilio.

CARATTERISTICHE DEL SEGNO

Il segno dei Gemelli rappresenta l’intelligenza, l’intuito e la curiosità. Colpiscono il prossimo per la loro versatilità, dinamismo e vitalità.

È il segno legato alla sete di conoscenza, alle novità, ai cambiamenti, alla .passione per i viaggi e alla vita sociale.

Il nativo dei Gemelli è sempre curioso di tutto e di tutti; passa con facilità da un interesse all’altro, da un’impresa all’altra. È attratto dai cambiamenti e dall’imprevisto e spesso lascia un’opera incompiuta per iniziarne un’altra che lo attrae di più. In questo modo il Gemelli corre il rischio di non riuscire a realizzare programmi a lunga scadenza.

I tipi Gemelli non cessano mai di ampliare le loro conoscenze, pur essendo convinti di non poter esaurire la propria intima ricchezza.

Hanno uno spiccato senso dell’umorismo e sono molto comunicativi. Occorre però ricordare che in lui risiedono sempre due opposte nature.

Non dimentichiamo che è il segno che produce solitamente due ben diversi tipi di persona: il superficiale per eccellenza o il riflessivo.

Tra i nativi possiamo quindi trovare il più classico bugiardo e l’imbroglione o l’individuo virtuoso.

Il segreto del loro successo risiede nell’enorme fascino con cui riescono a stregare il pubblico: nessuno meglio di un Gemelli sa assumere l’espressione più appropriata alle circostanze. L’agilità mentale gli consente di essere sempre preparato su qualunque argomento anche se a volte in modo superficiale. Il carisma personale e la grande abilità con cui riesce ad imporsi fanno del nativo il manager per eccellenza. La sua versatilità gli consente di intraprendere qualsiasi professione: quella però a lui più congeniale è l’attività commerciale. Tra le altre professioni. Il diplomatico, il politico, il presentatore, l’attore, il giornalista, il pilota. Comunque, qualunque sia il settore professionale verso cui si indirizza un Gemelli, certamente riesce ad assicurarsi una vita economica salda.

È attratto da tutto ciò che è bello, insolito e nuovo. È un amico brillante e scanzonato, cui raccontare tutto e chiedere consiglio su un’infinità di argomenti. Affettivamente è piuttosto tiepido, preferisce avere un ampio giro di conoscenze piuttosto che vivere a senso unico un’amicizia. Certamente si può essere sicuri dei suoi sentimenti, scevri da ipocrisia e falsità. Ha bisogno di stare in mezzo agli altri. È allegro e fa di tutto per piacere.

Sa essere un amante affascinante e fantasioso, accanto al quale non si conosce certo la noia.

Il suo ideale di amore è costituito da un perfetto accordo di anima ed intelletto; possiede un profondissimo senso di libertà personale e un bisogno di indipendenza tale da scoraggiare un partner troppo possessivo. Comunque, quando incontra l’anima gemella è ben felice di condividere l’esistenza.

Il Gemelli anatomicamente governa l’apparato respiratorio e le braccia; il nativo deve temere bronchiti, polmoniti, piccoli incidenti che interessano gli arti. È inoltre predisposto alla fragilità nervosa.

L’UOMO GEMELLI

È un eterno adolescente. È inquieto, nervoso e non ama sentirsi imbrigliato. È una persona piacevole e brillante, rispettoso della libertà altrui. È un uomo a su agio in tutte le situazioni. Desidera un’esistenza non monotona che non sia da freno alle sue esperienze. Ama in particolare lo sport, i viaggi e le letture. Queste passioni, unite alla sua irrequietezza lo portano a scegliere lavori che gli consentano di viaggiare, di frequentare ambienti nuovi e dinamici oppure cambia spesso attività. Nella vita riesce a cavarsela anche nelle situazioni più difficili, sa aggirare gli ostacoli e scansare i pericoli. Sa essere tenero, accomodante e non è geloso. È difficile però che viva il rapporto di coppia con dedizione; ha bisogno di una donna non lo costringa ad una vita monotona che sappia creare complicità con lui.

Dimentica spesso le date dei compleanni e delle ricorrenze in genere. È un padre amico.

COME CONQUISTARLO

Il Gemelli è sicuramente un tipo molto esigente.

Il nativo desidera una compagna che lo capisca e condivida i suoi molteplici interessi.

Non è sicuramente un sentimentale, quindi non aspettatevi appassionate dichiarazioni d’amore eterno.

Se lo invitate a cena, preparategli una cena bizzarra, con varie e portate: ama i cibi originali e ricercati.

Se volete colpirlo indossate qualcosa di molto eccitante.

LA DONNA GEMELLI

È simpatica e gioviale e con lei ci si sente sempre a proprio agio. È una donna stimolante dal punto di vista culturale, eclettica, ama la lettura e lo studio e vuole essere sempre aggiornato su tutto. È aperta alle amicizie e al divertimento; ama la musica e il ballo. Preferisce persone di spirito giovane e colte. Veste in maniera sportiva e dedica poche cure alla sua persona. Nel lavoro è estremamente efficiente. Non concepisce uno stile di vita che possa porre limiti alla sua dinamicità. La sua natura dinamica, e il suo fascino le procurano grande ammirazione. Data la sua indipendenza, il matrimonio non è tra le sue aspirazioni. Sa essere comunque una compagna piacevole, ma se viene urtata diventa scostante e fredda. Sa essere una madre allegra e brillante.

COME CONQUISTARLA

La nativa dei Gemelli possiede il fascino di mille donne! Si lascia affascinare e conquistare da un uomo che sappia proporle ogni volta qualcosa di nuovo ed eccitante. Non potete mai essere sicuri di averla conquistata.

Per una cenetta romantica curate soprattutto l’atmosfera: fate in modo che sia briosa ed eccitante, con luci e suoni magari di tipo esotico.

Ricordate che è un’ottima compagna con cui dividere il peso della quotidianità, ma rispettate i suoi tempi senza forzature. Nel profondo del suo cuore sa perfettamente di essere un’insicura, di avere una terribile paura del domani, per cui è felice di legarsi ad un compagno che la sorregga, ma non può pretendere di frenare l’irrequietezza.

Published in: on 21 maggio 2010 at 00:01  Lascia un commento  

Regole Preliminari per Leggere le Carte

Regole di Base:

I Tarocchi, come i sogni, ci parlano attraverso il linguaggio dell’anima, espresso mediante le immagini. Colui che ne vuole diventare l’interprete, deve assumere l’atteggiamento di chi impara una lingua straniera. Lo studio e la pratica sono elementi indispensabili per raggiungere la conoscenza.

Il luogo: deve essere un ambiente raccolto e silenzioso, per favorire il raggiungimento della necessaria concentrazione, preferibilmente illuminato da luce naturale; ove questo non fosse possibile, si opti per una luce soffusa. La consultazione dovrebbe, inoltre, avvenire unicamente tra il cartomante e il consultante: la presenza di altre persone limiterebbe le confidenze e le rivelazioni e creerebbe comunque delle interferenze, compromettendo così l’unità tra chi legge le carte e chi pone le domande.

Il tavolo: la forma è irrilevante, l’importante sarà ricoprirlo con un panno morbido, di lana o di velluto, per il quale bisogna fare attenzione a scegliere il colore giusto. Infatti disegni, fantasie o colori chiassosi provocano stanchezza visiva o addirittura una caotica dispersione delle idee. Suggeriamo il marrone scuro, oppure sono consigliati l’indaco e il violetto per la meditazione.

L’orario: mai fare le carte dopo aver fumato, bevuto o mangiato, poiché il fumo, le bevande alcoliche e il cibo appesantiscono lo stomaco e il cervello, bloccando le facoltà extrasensoriali. La tradizione vorrebbe il vaticinante addirittura digiuno, in stato di castità, immune da bisogni o da desideri fisici, in un locale pulitissimo, con pochi mobili, arredi e soprammobili, a sottolineare la serietà con la quale sarebbe bene avvicinarsi ai Tarocchi.
Inoltre, per favorire il vaticinio, sono da preferirsi le ore di luce attenuata e di silenzio diffuso, quindi quelle serali o notturne. Giorno favorevole, tipico della consultazione, è il venerdì, mentre è rigorosamente esclusa la domenica.

Il significato: qualunque sia il gioco che avete prescelto, ricordate che sia gli Arcani Minori che i Maggiori hanno un significato diverso, se si presentano in posizione diritta o rovesciata. In genere, questa seconda significa il contrario di ciò che afferma la posizione diritta. Per il resto, lasciatevi condurre dalla voce della vostra anima.

Published in: on 20 maggio 2010 at 08:31  Lascia un commento  

RITUALE SALOMONICO DI SATURNO

Materiale occorrente: 7 candele nere (marroni se si prepara un talismano),carboncini, incenso di Saturno, pergamena rituale.
N.B. Nei riti Salomonici,le candele vanno sacralizzate (vedi sezione “A scuola di magia”)

Il presente rituale dovrà essere officiato all’alba di un Sabato in luna crescente o alla seconda ora magica per preparare un talismano, al tramonto e in luna calante per effettuare il rito contro i nemici. Si posizioneranno sei candelenere (o marroni) sulle punte del sigillo di Salomone, si posizionerà anche la rimanente candela al centro del sigillo, sotto la quale metteremo il
testimone (fotografìa, capelli, unghie, sangue). Si accenderà il carboncino nel braciere e si brucerà l’incenso, si accenderanno le sei candele con l’accortezza di seguire il senso orario partendo dalla prima punta a destra, in ultimo si accenderà la candela al centro. Con il braciere in mano ci si rivolgerà ai quattro lati del rituale partendo da est dicendo:
Est: O Dio Grande e Altissimo onorato da tutti nei secoli infiniti.
Sud: O Dio Misericordioso e Potente.
Ovest: O Dio Saggio infinitamente Giusto e di Divina Clemenza, io ti prego di realizzare la mia richiesta, e che il mio operato abbia riuscita perfetta, Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen.
Nord: O Dio Potente Forte che non ha inizio né fine.
Rivolti ad Est: (incensare)
Conjuro et confirmo super vos, Caphriel vel Cassiel,  Macathor.et Saraquiel, Angeli Fortes et Potentes, et per nomen Adonay, Adonay, Eye, Eye, Eye, Acim, Acini, Acim, Cados, Cados, Cados, la, vel Ima, Ima, Ima, Saday, la, Sar Domini, fortunatoris saeculorum, qui in septimo die quievit, et per illuni qui in benedicto suo filius Israel in haereditatem observandum dedit, ut eum firmiter custodirent et santificarent ad habendam inde bonam in alio saeculo remunerationem; et per nomina Angelorum servientium in exercitu septimo .Boel Angelo magno et potenti principi; et per nomina praedicta super, conjuro te, Caphriel, qui es praepositus diedi septimae, quae est dies Sabbati, quod pro  me labores et adimpleas omnem meam petitionem, juxta meum velie et votum meum, in negotio et causa mea.
Io (pronunciare il nome dell’operatore) chiedo a voi potenti angeli che (formulare la richiesta). Qualora si utilizzasse il rituale per potenziare un Talismano Salomonico di Saturno esporlo ai fumi dell’incenso e dire: “Per il potere dei Nomi Divini impressi su questo talismano io chiedo che…”)
Recitare: (se presente imponete la mano destra sul talismano)
Salvami, Signore, dal malvagio, proteggimi dall’uomo violento, da quelli che tramano sventure nel cuore, e ogni giorno scatenano guerre. Aguzzano la lingua come serpenti; veleno d’aspide è sotto le loro labbra. Proteggimi, Signore,dalle mani degli empi, salvami dall’uomo violento: essi tramano per farmi cadere. I superbi mi tendono lacci e stendono funi come una rete, pongono agguati sul mio cammino. Io dico al Signore: “Tu sei il mio Dio; ascolta Signore la voce della mia preghiera”. Signore, mio Dio, forza della mia salvezza,proteggi il mio capo nel giorno della lotta. Signore non soddisfare i desideri degli empi, non favorire le loro trame. Alzano la testa quelli che mi
circondano, ma la malizia delle loro labbra li sommerge. Fa piovere su loro carboni ardenti, gettali nel baratro e non più si rialzino. Il maldicente non duri sulla terra, il male spinga il violento alla rovina. So che il Signore difende la causa dei miseri, il diritto dei poveri. Sì, i giusti loderanno il tuo nome, i retti abiteranno alla tua presenza. Signore, a te grido, accorri in mio aiuto; ascolta la mia voce quando t’invoco. Come incenso salga a te la mia preghiera, le mie mani alzate come sacrificio della sera. Poni, Signore, una custodia alla mia bocca, sorveglia la porta delle mie labbra, non lasciare che il mio cuore si pieghi al male e compia azioni inique con i peccatori: che io non gusti i loro cibi deliziosi. Mi percuota il giusto e il fedele mi rimproveri, ma l’olio dell’empio non profumi il mio capo; tra le loro malvagità continui la mia preghiera.
Dalla rupe furono gettati i loro capi, che da me avevano udito dolci parole. Come si fende e si apre la terra, le loro ossa furono disperse alla bocca degli inferi. A Te, Signore mio Dio, sono rivolti i miei occhi; in Te mi rifugio, proteggi la mia vita. Preservami dal laccio che mi tendono, dagli agguati dei malfattori. Gli empi cadono insieme alle loro reti, ma io passerò oltre incolume.
Pietà di me, o Dio, secondo la Tua Misericordia; nella Tua grande Bontà cancella il mio peccato. Lavami da tutte le mie colpe, mondami dal mio peccato, riconosco la mia colpa, il mio peccato mi sta sempre dinnanzi. Contro di Te, contro di Te solo ho peccato, quello che è male ai Tuoi occhi io l’ho fatto; perciò sei giusto quando parli, retto nel Tuo Giudizio. Ecco, nella colpa sono stato generato, nel peccato mi ha concepito mia madre. Ma Tu vuoi la sincerità del cuore e nell’intimo mi insegni la sapienza. Purificami con issopo, e sarò mondato; lavami, e sarò più bianco della neve. Fammi sentire Gioia e Letizia; esulteranno le ossa che hai spezzato. Distogli lo sguardo dai miei peccati, cancella tutte le mie colpe. Crea in me, o Dio, un cuore puro, rinnova in me uno spirito saldo. Non respingermi dalla Tua presenza e non privarmi del Tuo Santo Spirito. Rendimi la gioia di essere salvato, sostieni in me un animo generoso. Insegnerò agli erranti le Tue Vie e i peccatori a te ritorneranno.
Liberami dal sangue, Dio, Dio mia salvezza, la mia lingua esalterà la
tua giustizia. Signore, apri le mie labbra e la mia bocca proclami la Tua Lode;
poiché non gradisci il sacrifìcio e, se offro olocausti, non li accetti. Uno spirito contrito è sacrificio a Dio, un cuore affranto e umiliato, tu, o Dio, non lo disprezzi. Nel Tuo Amore fa grazia a Sion, rialza le mura di Gerusalemme.
Allora gradirai i sacrifici prescritti, l’olocausto e l’intera oblazione, allora
immoleremo vittime sopra il Tuo Altare.

Successivamente, dopo un lungo periodo di meditazione si chiuderà il rituale recitando tre Padre Nostro e spegnendo le candele ( nere) o lasciandole ardere (marroni). Il giorno dopo i resti di cera e incenso andranno buttati in un corso d’acqua.

Published in: on 6 maggio 2010 at 09:37  Comments (2)