Giochi divinatori con i tarocchi:Gioco del nome e dell’età

Per questo oracolo si usano gli arcani maggiori e gli arcani minori , il cartomante mescola le carte le fa tagliare dal consultante con la mano sinistra e dispone scoperte tante carte quante sono le lettere del nome , del cognome e della data di nascita del consultante

a n g e l a
1 2 3 4 5 6
passato remoto chiave passato prossimo
questa fila rappresenta il passato
c l a u d i a
7 8 9 10 11 12 13
influenza sugli altri chiave influenza degli altri
questa fila rappresenta il presente
g i b e l l o
14 15 16 17 18 19 20
questa fila rappresenta il futuro
2 0 1 2 1 9 5 3
21 22 23 24 25 26 27 28
carattere , psiche e destino del consultante

se il consultante non ha un secondo nome , il numero delle lettere del primo si ripetono nella seconda fila , se il primo o il secondo nome non contengono almeno tre lettere si aggiungono le carte mancanti in modo che le tre file abbiano un minimo di tre lettere la prime due file e cinque la terza.

Annunci
Published in: on 25 luglio 2010 at 06:43  Lascia un commento  

LEONE:

(23 luglio – 22 agosto)

Segno: fisso

Genere: maschile

Elemento corrispondente: fuoco

Caratteristiche: autorità, orgoglio, vitalità

Giorno della settimana: domenica

Numero fortunato: 1

Colori : arancione, giallo intenso, oro, rosso vivo

Profumi: arancio, bergamotto, coriandolo, incenso

Fiori e piante: girasole, grano, fiore d’arancio, mimosa, quercia

Pietre preziose e minerali: ametista, diamante, rubino

Metalli: oro

Professioni: alti funzionari, attori, diplomatici

SIMBOLOGIA

Corrisponde alla V casa dello zodiaco che rappresenta la fase della piena maturità del soggetto e della sua affermazione. È il segno dell’energia, dell’ambizione, della vitalità.

Il segno del Leone si estende dal grado 120 al grado 150.

I pianeti in Leone: il Sole è nel suo domicilio, Saturno è in caduta, Nettuno è in esaltazione, Urano è in esilio.

CARATTERISTICHE DEL SEGNO

Il Leone è il segno della fierezza, dell’orgoglio e della forza. Il nativo del Leone non sopporta nessuna forma di costrizione: l’indipendenza è la condizione indispensabile della sua felicità. È autoritario, audace, attivo. Vuole comandare e primeggiare, ma sa essere molto generoso; il suo ideale è essere giusto e magnanimo.

Il pericolo maggiore in cui il Leone può incorrere è la troppa fiducia in se stesso: in determinate situazioni sarebbe più conveniente agire con un po’ più d’umiltà e prudenza.

Dotato di grande magnetismo, volontà ed energia senza limiti, il Leone è passionale, intelligente, ma spesso eccessivo. A volte può risultare antipatico per voler sempre ostentare sé e le sue vittorie. Chi gli vive accanto deve avere la pazienza e l’ironia necessarie per accettare questi difetti del Leone, ricordandone la generosità. Il suo più alto valore è la lealtà; si assume in prima persona le proprie responsabilità e questa grande qualità fa sì che il suo protagonismo passi in secondo piano.

Vuole essere il primo in ogni cosa e quando viene sconfitto, reagisce con forza e orgoglio, non si abbandona certo allo sconforto,

È nel settore lavorativo che il Leone si esprime al meglio: la sua perseveranza e determinazione, la capacità di saper affrontare qualsiasi situazione si presenti e il suo fascino lo rendono vincente in ogni settore.

Non esiste una specifica attività dove il Leone possa primeggiare: può dedicarsi al campo artistico, come a quello scientifico, al mondo della finanza come a quello politico, l’importante per lui è emergere ed affermarsi.

Ama moltissimo il lusso e il successo; non sopporta le meschinità e difficilmente tollera critiche alla propria persona.

È disposto a tutto per le persone cui vuol bene ed è sempre pronto a dare una mano a chi gliela chiede, pretendendo, in cambio, fedeltà e stima. Per lui adulazioni e complimenti sono elementi fondamentali dell’esistenza.

Conosce tutti i segreti per corteggiare e ammaliare il partner, che vicino a lui si sente protetto. Generalmente il Leone è molto fortunato nei rapporti con l’altro sesso: riesce a trasformare la più semplice storia d’amore in qualcosa di unico ed irripetibile. Quando si innamora lo fa con passione travolgente.

Anatomicamente il segno governa il cuore e il plesso solare. Le malattie a cui può andare incontro il Leone sono soprattutto al cuore e alla circolazione sanguigna.

Può inoltre accusare disturbi che colpiscono la muscolatura dorsale e la colonna vertebrale.

L’UOMO LEONE

Ha un carattere chiaro, la falsità non gli appartiene. È ambizioso e riesce sempre a raggiungere posizioni di comando. È un estimatore della vita, ama divertirsi e frequentare ambienti e persone che possano accrescere il suo prestigio. Il nativo Leone è sicuramente egocentrico, ma non egoista: ama infatti dividere con amici e con le persone amate le sue ricchezze. In famiglia è un patriarca ed è sempre circondato da una corte. In qualsiasi ambiente si muova, è sempre pronto a coprire un ruolo di capo. È un tipo passionale: inibizione e timidezza non fanno parte del suo carattere. Quando ama dà tutto se stesso. Preferisce la donna bella e di forte personalità, una compagna che condivida le sue idee e possa essere sempre all’altezza della situazione. In qualità di padre è spesso autoritario ed esigente.

COME CONQUISTARLO

Il tipo Leone ha un alto concetto di sé e adora chi gli riconosce il suo prestigio. Ricordatevi che il Leone vive di notte e desidera una donna che condivida la propria passione per la dolce vita. Il Leone ama il lusso e desidera una donna all’altezza della situazione. Per conquistarlo curate l’abbigliamento e abbondate con monili e gioielli d’oro. Una volta conquistato, sa essere un amante generoso ed appassionato, forse un po’ esigente, ma altrettanto caldo e disponibile. Vicino alla donna giusta è ricco di attenzioni e affettuosità. Se lo amate fedelmente, è capace di farvi sentire davvero amata, protetta, preziosa.

LA DONNA LEONE

Affascinante, un po’ aristocratica, è nata per imporsi e per avere su di sé attenzioni ed ammirazione. Può apparire superba ed egocentrica, ma sa aprire il suo cuore e offrire una mano a chi le chiede aiuto. È spesso una donna affermata nel lavoro, dove riesce sempre a dare il meglio di sé.

Esige sempre il massimo dalla vita e dall’amore. È un partner non facile che spesso colloca il successo e la vita mondana al di sopra di un rapporto di coppia, ma sa anche creare un rapporto intenso e ricco con il partner. È una madre esigente e dominatrice.

COME CONQUISTARLA

È una donna molto corteggiata e ambita. Ama mettersi in mostra e adora farsi ammirare. Ama gli uomini ambiziosi, forti e decisi, consapevoli di quello che desiderano e che non si scoraggiano mai. Il suo uomo ideale deve saperla proteggere e ottenere la sua incondizionata stima. Vuole essere corteggiata con fiori e regali di lusso. Adora serate in grande stile con cena e locali alla moda. Adoratela e riempitela di complimenti. È una splendida donna, più vulnerabile di quanto faccia capire e può essere tenerissima con l’uomo che la ami sinceramente. È una compagna fedele, capace di fronteggiare ogni problema per aiutare il proprio compagno. Odia il compromesso e la falsità. Chiede unicamente fedeltà e adorazione.

Published in: on 23 luglio 2010 at 00:01  Lascia un commento  

Giochi divinatori con i tarocchi:Metodo zingaresco

Per questo metodo di usano sia gli arcani maggiori che gli arcani minori , il cartomante mescola gli arcani minori e li fà tagliare al consultante con la mano sinistra , poi si colocano le prime venti carte in un mucchietto e si scartano le altre , le venti carte si uniscono agli arcani maggiori e si mescolano nuovamente , a questo punto il cartomante consegna il mazzo al consultante che le taglia e le distribuisce in sei mucchietti di sette carte ciascuno da destra a sinistra

7
6
5
4
3
2
1

il cartomante riunisce questi sei mucchietti , partendo dal numero 1 e dispone le carte sempre da destra a sinistra coperte in sei file di sette carte ciascuna

7
6
5
4
3
2
1
fila 1
7
6
5
4
3
2
1
fila 2
7
6
5
4
3
2
1
fila 3
7
6
5
4
3
2
1
fila 4
7
6
5
4
3
2
1
fila 5
7
6
5
4
3
2
1
fila 6

in questa disposizione il consultante se è maschio può essere rappresentato dal matto , dal bagatto o dall’imperatore se è femmina dalla papessa o dall’imperatrice , si leggono quindi le carte sempre da destra a sinistra partendo dalla fila uno il significato generale di ogni fila

fila 1) passato tutte le esperienze che hanno avuto parte determinante nella vita del consultante
fila 2 )presente situazione in cui si trova il consultante
fila 3) fattori ambientali
l’ambiente in cui il consultante si muove e vive
fila 4 ) futuro prossimo
avvenimenti e influenze che stanno per verificarsi
fila 5) possibilità per il futuro
avvenimenti raggiungibili ed evitabili , se il consultante vuole affrontarli o sfuggirli
fila 6) risultato finale e futuro
il futuro e il destino del consultante
Published in: on 14 luglio 2010 at 06:37  Lascia un commento  

Giochi divinatori con i tarocchi:gioco delle tre carte

Per questo metodo si usano solo tre arcani quindi , si ritirano dagli arcani maggiori le lame del matto , del bagatto e della papessa e si mescolano sino a quando non si è in grado di riconoscerle , si mettono coperte sul tavolo e si pone mentalmente la domanda alla quale si vuole una risposta , dopo aver pensato intensamente alla domanda si sceglierà la carta per la quale si sentirà maggior attrazione , sarà la carta che darà la risposta secondo i significati sotto indicati:

matto = no debolezza o tendenza a sbagliare
bagatto = poche possibilità – progetto da cambiare
la papessa = si va tutto bene
Published in: on 5 luglio 2010 at 06:30  Lascia un commento  

Divinazione personale nella cartomanzia

Il cartomante non dovrebbe mai eseguire delle divinazioni per se stesso , nel campo dell’occulto non ci deve mai essere alcun interesse personale e in special modo nella cartomanzia dove il mezzo di comunicazione tra conscio e inconscio è fornito da simboli esoterici importanti quali i tarocchi , in questo caso il potere magico dei tarocchi potrebbe avere anche delle influenze negative sul cartomante stesso , con l’uso sempre maggiore delle carte , queste si impregnano dell’essenza psichica del cartomante e diventano parte di lui un piccolo serbatoio della sua psiche , proprio per questo motivo non devono entrare in risonanza con la divinazione personale , questa perfetta sintonia farà sì che ogni volta che si useranno le lame per eseguire la divinazione ad altre persone le carte entrate in vibrazione con il cartomante stesso continueranno a fornire la divinazione per lui e non per il consultante , poichè la forza di attrazione ormai è rivolta verso la fonte più carica di energia , è bene che le carte siano sempre il più possibile impregnate della nostra essenza psichica proiettata su di esse , ma non devono essere contaminate anche dalle forze del destino del cartomante , altrimenti si crea una sintonia divinatoria personale e controproducente , prendiamo a esempio il pranoterapista , lui può curare gli altri e inviare il prana , ma non può utilizzarlo per sè perchè lui è solo un tramite tra un serbatoio più grande dove prende il prana e il soggetto da curare che funge da serbatoio più piccolo , i tarocchi sono solo un mezzo o un tramite tra la mente del cartomante e quella del consultante , se la divinazione è diretta verso se stessi non possono più fare da tramite , mancando il serbatoio cioè il consultante , è comunque sempre molto difficile predire il proprio futuro perchè si viene coinvolti dalle nostre paure e desideri essendo noi stessi il centro dell’attenzione , per divinare bisogna sempre agire con una certa indifferenza e distacco.

Published in: on 2 luglio 2010 at 06:19  Lascia un commento