GLOSSARIO WICCAN -I parte

Akasha: Il quinto elemento, il potere spirituale onnipresente che permea l’universo. È l’energia dalla quale si formano gli Elementi.

Amuleto: Un oggetto Caricato magicamente che riflette energie specifiche, di solito negative. In genere è un oggetto protettivo. (Confronta con Talismano.)

Antichi, Gli: Un termine Wiccan usato spesso per comprendere tutti gli aspetti della Dea e del Dio. L’ho usato in questo contesto nel Libro delle Ombre degli Obelischi. Alcuni Wiccan li vedono come un’alternativa ai Potenti.

Antiorario, Senso [Widdershins in inglese, N.d.T.]: movimento in senso antiorario, di solito usato nell’emisfero settentrionale per scopi magici negativi o per disperdere le energie o le condizioni negative come le malattie. I Wiccan dell’emisfero meridionale possono usare il movimento in senso antiorario esattamente per il motivo opposto; quindi per fini positivi, per le ragioni spiegate alla voce Senso Orario. In entrambi i casi, i movimenti in senso orario ed antiorario sono simbolici; solo le tradizioni chiuse e di mentalità ristretta credono che camminare accidentalmente attorno all’altare all’indietro, per esempio, attiri negatività. Il loro uso nella Wicca deriva da antichi rituali europei praticati da popoli che guardavano e rispettavano il Sole e la Luna nelle loro rivoluzioni quotidiane. Il movimento antiorario, in un contesto rituale, è ancora evitato dalla stragrande maggioranza di Wiccan, anche se altri lo usano una volta ogni tanto, per esempio, per disperdere il Circolo Magico alla fine del rito.

Arte, L’: Wicca. Stregoneria. Magia popolare.

Aspersorio: Un fascio di erbe fresche o un oggetto perforato usato per spruzzare acqua durante o prima del Rituale, a scopo purificatorio.

Athame: Un coltello rituale Wiccan. Di solito ha una lama a doppio filo ed un’impugnatura nera. Si usa l’athame per dirigere il Potere Personale durante i lavori Rituali. È usato raramente (se non mai) per tagliare veramente oggetti fisici. Il termine ha origini oscure, ed ha molte varianti di pronuncia [in inglese N.d.T.]. I Wiccan americani della costa Est, possono pronunciarlo “A-DHAM-i” [approssimando la fonetica italiana a quella inglese, N.d.T.] (fa rima con “whammy”); all’inizio mi insegnarono a pronunciarlo “ADH-a-mey”, e poi “a-DHOU-mey.” Per varie ragioni ora sconosciute, ho deciso di sostituire il termine athame con “coltello magico” nel Libro delle Ombre degli Obelischi. Qualsiasi pronuncia, o anche semplicemente “coltello” va benissimo. [Una buona pronuncia italiana potrebbe essere “Á-ta-me” N.d.T.]

Bambolina di Grano: Una figurina, spesso umana, creata intrecciando spighe di frumento essiccato o altri cereali. Rappresenta la fertilità della Terra e la Dea negli antichi riti agricoli europei, e si usa ancora oggi nella Wicca. Le bamboline di grano non sono fatte con le pannocchie o con la pula; in origine il grano si riferiva a tutti i cereali eccetto il mais ed ancora è così in molti paesi anglofoni ad eccezione degli Stati Uniti d’America.

Banchetto Semplice: Un pasto Rituale diviso con la Dea e con il Dio.

Beltane: Una festa Wiccan celebrata il 30 aprile o il 1 maggio (a seconda delle tradizioni). Beltane è conosciuto anche come Vigilia di Maggio, Roodmas, Notte di Walpurgis, Cetsamhain. Beltane celebra l’unione simbolica, l’accoppiamento o il matrimonio della Dea e del Dio, e si ricollega ai mesi estivi in arrivo.

Bolline: Il coltello con l’impugnatura bianca, usato nella magia e nei rituali Wiccan per utilizzi pratici come tagliare erbe o bucare una melagrana. Confrontate con Athame. [Una buona pronuncia italiana può essere “Bòllin”, N.d.T.]

Caricare: Infondere un oggetto di Potere Personale. “Caricare” è un’azione di Magia.

Circolo di Pietre: Vedi Circolo Magico.

Circolo Magico: Una sfera costruita con il Potere Personale, nel quale in genere si svolgono i rituali Wiccan. Il termine si riferisce al circolo che segna l’intersezione della sfera con il pavimento, perché essa si estende sia sopra che sotto di esso. Si crea mediante la Visualizzazione e la Magia.

Coltello Magico: Vedi Athame.

Coscienza Rituale: Uno specifico stato alterato di consapevolezza necessario ad una pratica magica efficace. Il mago la raggiunge attraverso l’uso della Visualizzazione e del Rituale. Essa denota uno stato nel quale la Mente Conscia, e la Mente Psichica, sono armonizzate, nel quale il mago sente le energie, dà uno scopo ad esse e le rilascia verso un obiettivo magico. È un accrescimento dei sensi, una espansione della consapevolezza verso il mondo apparentemente non-fisico, un collegamento con la natura e con le forze dietro tutto ciò che è stato creato dalla Divinità.

Coven: Un gruppo di Wiccan, di solito iniziatico, e diretto da uno o due capi.

Divinazione: L’arte magica di scoprire l’ignoto interpretando schemi casuali o simboli attraverso l’utilizzo di strumenti come nuvole, tarocchi, fiamme, fumo. La divinazione contatta la Mente Psichica, ingannando o mettendo a riposo la Mente Conscia attraverso il Rituale e l’osservazione o la manipolazione di strumenti. La divinazione non è necessaria per quelle persone che possono facilmente ottenere un contatto con la mente psichica, anche se questi la possono praticare.

Elementi, Gli: Terra, Aria, Fuoco, Acqua. Queste quattro essenze sono i mattoni dell’universo. Tutto ciò che esiste (o che ha il potenziale di esistere) contiene una o più di queste energie. Gli elementi vibrano dentro di noi e sono anche “in libertà” nel mondo. Si possono utilizzare per provocare un cambiamento tramite la Magia. I quattro elementi formati dall’essenza primordiale, o potere -Akasha.

Esbat: Un rituale Wiccan, di solito in occasione della Luna Piena.
Evocazione: Chiamare spiriti o altre entità non fisiche, o per una apparizione visibile, o per una presenza non visibile. Confronta con Invocazione.

Falò: Un fuoco acceso a scopo magico, di solito all’aperto. I falò sono tradizionali a Yule, Beltane, e Mezza Estate.

Fenomeno Psichico: L’atto di essere coscientemente psichici, nel quale la Mente Psichica e la Mente Conscia sono unite e lavorano in armonia. La Coscienza Rituale è una forma di fenomeno psichico.

Giorni di Potere, I: Vedi Sabbat.

Grimorio: Un manuale magico contenente informazioni su rituali, formule, proprietà magiche di oggetti naturali e preparazione degli oggetti rituali. Molte di queste opere includono “cataloghi di spiriti.” Il grimorio più famoso ed antico è probabilmente La Chiave di Salomone. Molti ne sono apparsi tra il 16° ed il 17° secolo, anche se possono essere ancora più antichi e contenere tracce di riti romani, greci, babilonesi, egiziani e sumeri.

Published in: on 9 ottobre 2011 at 08:53  Lascia un commento