L’acqua magica o acqua lustrale

È uno degli migliori ingredienti della pratica, per questa ragione deve essere purissima. Qualsiasi acqua corrente o di pozzo che viene sterilizzata non ci riguarda. La sola acqua che interessa al magista è l’acqua di rugiada.
DESCRIZIONE: La rugiada è l’acqua atmosferica che si condensa durante la notte. Essa è abbondante nelle notti calme e serene. È dopo la mezzanotte che la rugiada si deposita sulla terra. Bisogna munirsi di un vaso di vetro o plastica, cotone idrofilo, ed un imbuto. Nell’ora dell’alba ci si reca su un prato dall’erba alta. Si cammina lentamente trascinando il cotone sull’erba. Quando il cotone sarà imbevuto di rugiada lo si strizza attraverso l’imbuto, nel vaso. In breve esso sarà pieno d’acqua. Una volta raccolta l’acqua la mettete in una coppa o boccetta di vetro.L’acqua diventerà magica subendo il trattamento del fuoco. Si prende un tizzone ardente, che sia carbone di legna e lo si spegne dentro l’acqua. L’acqua magica o chiamasi anche acqua lustrale servirà per le operazioni di purificazione. L’acqua lustrale deve essere raccolta tra il novilunio e il primo quarto di luna.
Avviso la vecchia acqua lustrale non deve essere gettata via ma verrà esposta al sole finché non evapori.

Published in: on 24 febbraio 2012 at 09:37  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://ritualimagici.wordpress.com/2012/02/24/lacqua-magica-o-acqua-lustrale/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: