Preghiera per le ferite del cuore

Gesù, ti presento le ferite del mio cuore, ricevute nella vita dai primi anni dell’infanzia agli anni più recenti, che ancora mi fanno soffrire: offese, torti, dispiaceri, calunnie, danni affettivi, mancanza di amore, di aiuto, di stima… Tu risani i cuori affranti e fasci le loro ferite”.
Risana il mio cuore affranto. Fascia, rimargina, chiudi le sue ferite aperte. Per la grande ferita del tuo Cuore guarisci le piccole ferite del mio cuore.
L’esperienza del tuo amore, che sempre mi ha accompa­gnato, mi dia la grazia di perdonare ogni offesa e non sentire più la sua ferita.
Infondi in me il tuo Spirito Santo che crea in me un cuore nuovo, un cuore mite e umile come il Tuo. Cuore di Gesù, confido e spero in te.

Amen

Annunci
Published in: on 27 ottobre 2013 at 09:09  Lascia un commento  

Formula per riallacciare un’amicizia

 

Di venerdì con la luna crescente accendere una candela rossa e recitare per tre volte :
“Era forte l’amicizia,era forte l’amore,
ma ora è appassito come un fiore,
che i potenti spiriti mi possano aiutare,
che i miei poteri possano ciò cambiare,
che il vecchio legame sia ripristinato
e soprattutto nel cuore, tutto sia cambiato,
che l’anima ferita dalle parole taglienti si sani,
che l’orgoglio messo da parte venga,
e che, ancora insieme, possiamo volare in alto,
senza ricordare l’oscuro passato, dall’odio segnato.”
Tutto va detto stringendo tra le mani un fiore e la foto (o il nome scritto su carta) della persona con la quale ci si vuole rappacificare

Published in: on 20 ottobre 2013 at 08:33  Lascia un commento  

Per spezzare un sortilegio

 

Occorrente:
una candela bianca.

un calderone o una ciotola

 

Se pensate che qualcuno vi abbia lanciato un sortilegio, questo rito può aiutarvi.
Fissare la candela sul fondo della ciotola o del calderone facendo in modo che ne superi il bordo per circa 3,5 cm.
Riempite la ciotola con dell’acqua corrente.
Fate tre respiri profondi, concentratevi e accendete la candela. Visualizzate la forza del sortilegio maligno che si trasferisce e penetra nella fiamma. Sedetevi senza fare rumore e contemplate la candela, mentre visualizzate il potere che si accumula e si intensifica, trasferendo il sortilegio sempre più nella fiamma.
Continuate finchè la fiamma si spegne a contatto con l’acqua. Nell’istante in cui la fiamma si spegne il sortilegio può ritenersi spezzato.
Non toccate l’acqua (poiché piena di vibrazioni negative) e buttatela in un buco nel terreno, o in un corso di acqua o nel water.
La candela invece andrà sotterrata.

Published in: on 19 ottobre 2013 at 09:08  Lascia un commento  

Contro i debiti

 

Se nella vostra vita continuate ad accumulare debiti su debiti e volete liberarvi da questa situazione innanzi tutto fissate nella mente un piano d’azione ragionevole per estinguerli.

 

Dopo di che ogni qual volta saldate un debito immaginate una personificazione dei debiti (potrebbe trattarsi di un orribile creatura,

un vostro nemico, ecc, ecc. secondo la vostra fantasia) che diventa sempre più piccola.

Con questa visione nella mente recitate per tre volte, con voce chiara, la seguente orazione:

“Debiti andatevene,

preoccupazioni andatevene.

La vera prosperità domani arriverà.”

Godete della pace che vi deriverà da questo rituale.

Published in: on 14 ottobre 2013 at 07:20  Lascia un commento  

Per ricevere un consiglio in sogno

Se siete indecisi e desiderate avere il consiglio della Dea su ciò che bisogna fare potete eseguire questo semplice rituale:

 

Prima di andare a letto prendete un fazzoletto di stoffa verde e ponete in esso sette foglie di alloro. Richiudete il tutto con un nastro color argento.

A questo punto ponetelo sotto il cuscino e recitate questa orazione:

 

“Madre della notte,

per il potere della sacra pianta di alloro

fammi sognare quello che devo fare

per… (specificare il problema da risolvere in sogno)

e fammi ricordare domattina

come mi dovrò comportare”

 

Al mattino seguente seppellirete il sacchetto.

 

Published in: on 13 ottobre 2013 at 10:01  Lascia un commento  

Per proteggere la casa

Mettete in un sacchetto di juta tre foglie di ulivo benedetto, una foglia di alloro, sette chicchi di grano, un pizzico di zucchero e di sale grosso. Appendete il sacchetto dietro l’uscio di casa, per tenere fuori la negatività.

Published in: on 2 ottobre 2013 at 08:57  Lascia un commento  

Sortilegio per legare a noi una persona

Occorre procurarsi una medaglia di Sant’Elena da collocare sopra un pezzo di seta verde, su cui si appunteranno tre piccoli chiodini dorati necessari x la cerimonia, il ritratto della persona che si vuol legare, nel quale si appunterà uno dei chiodi invocando:

Oh gloriosa Santa Elena, madre amatissima del re e di regina, al monte Oliveto vi recaste per grande amore a Gesù ascoltatemi. Invoco la vostra potente intercessione per conseguire quello che desidero. Questi tre chiodi del Nostro Signore Gesù Cristo, imitazione di quelli che voi possedete, li dispongo come voi li disponeste. Uno l’offro a vostro figlio Gran Costantino, l’altro lo getto nell’acqua come voi lo gettaste nel mare per la salvezza dei naviganti, il terzo lo infiggo nella immagine di (nome) perché inchiodi il di lui cuore, acciò non possa né bere, né mangiare, ne dormire, né riposare, ne in seggiola sedere, ne con un uomo possa parlare, né con donna amoreggiare (o viceversa) finchè per vostra intercessione non si arrenda ai miei pianti. Se mi verrà concesso quanto chiedo per vostra mediazione, vi sarò tutta la vita il + sincero devoto e nei secoli dei secoli. Amen.

Published in: on 1 ottobre 2013 at 08:48  Comments (1)