Come si distinguono i malefici

Secondo lo scopo
Amatorio: per favorire o distruggere un rapporto d’amore con una persona.
Venefico: per procurare del male fisico, psichico, economico, familiare.
Legamento: per creare impedimenti ai movimenti, alle relazioni.
Transfert: per trasferire ad una persona i tormenti fatti a un pupazzo o a una foto della persona che si vuole colpire.
Putrefazione: per procurare un male mortale, facendo putrefare un materiale soggetto alla putrefazione.
Possessione: per introdurre una presenza diabolica nella vittima e causarle una vera e propria possessione.

Secondo il modo
Diretto: mediante un contatto della vittima con l’oggetto portatore del male (ad esempio, quando si fa bere o mangiare alla vittima qualcosa di “maledetto” o “fatturato”).
Indiretto: attraverso l’azione malefica compiuta su un oggetto che rappresenta la vittima.

Secondo l’operazione
Per infissione o inchiodamento: con spilli, chiodi, martello, punte, fuoco, ghiaccio.
Per annodamento o legatura: con lacci, nodi, briglie, nastri, fasce, cerchi.
Per putrefazione: sotterrando l’oggetto o l’animale-simbolo dopo averlo “fatturato”
Per maledizione: direttamente sulla persona o su foto, o su un simbolo di essa.
Per distruzione con il fuoco: si pratica bruciando più volte l’oggetto sul quale si è trasferita idealmente la persona della vittima, per ottenere, in questa, una forma di consunzione più o meno analoga a quella della “putrefazione”.
Per rito satanico: ad esempio, un culto satanico o messa nera, fatta allo scopo di nuocere a qualcuno.

Secondo il mezzo
Con fatture: pupazzi o carne, con spilli, ossa di morti, sangue, sangue mestruale, rospi, polli.
Con oggetti maledetti: regali, piante, cuscini, bambole, orologi, talismani, (qualsiasi altro oggetto).

Localizzazione dei sintomi:
La testa (dolore strano, botte, confusione, stanchezza mentale e fisica: male agli occhi, disturbi del sonno, della personalità, del comportamento.
Lo stomaco (difficoltà digestive, dolori, uno strano, intenso e diffuso malessere che dallo sterno o bocca dello stomaco sale alla gola e alla testa, bulimia, anoressia,vomito).
Avversione al sacro (distacco dalla preghiera, dalla fede, dalla vita spirituale cristiana, allontanamento dai sacramenti e dalla Chiesa, distrazioni, sbadigli sonnolenza nella preghiera, disagio a stare in chiesa, nausea fino allo svenimento.
Disturbi alla salute (senza spiegazione adeguata e senza cure efficaci); Disturbi psichici (confusione, ossessioni, amnesie, ansia, paura, abulia, incapacità di concentrazione a studiare, a lavorare.
Disturbi nell’affetto e nell’umore: nervosismo, litigi continui, freddezza o passionalità immotivata, tendenza alla depressione, allo scoraggiamento, alla disperazione.
Impedimenti (nel matrimonio, nel fidanzamento, nello studio, nella carriera, negli affari; fallimenti, errori impensabili, strani incidenti. Spinta alla morte.
Segni strani: sentire addosso spilli, chiodi, trafitture, fuoco, ghiaccio, serpi, lacci.
Rumori strani e fenomeni in casa o nei luoghi di lavoro (passi, scricchiolii, colpi, ombre, “presenze”, animaletti, lampade che scoppiano, elettrodomestici che si bloccano, porte, finestre che si aprono o chiudono, invasione di insetti.

Published in: on 23 settembre 2014 at 10:21  Lascia un commento