Divinare con la candela

Questo sistema di divinazione si basa sull’osservazione della fiamma della candela subito dopo l’accensione.

Preliminari: In primo luogo dovrete concentrarvi per liberare la mente da qualsiasi pensiero o preoccupazione, rilassandovi seguendo il ritmo del vostro respiro. Quando vi sentirete pronti accenderete la candela con un fiammifero di legno o un pezzo di carta e chiuderete gli occhi. Prima di formulare la domanda bisogna che vi concentriate su di essa. Ripetete per quattro volte la domanda, a intervalli di quindici secondi l’una dall’altra, mantenendo sempre gli occhi chiusi. Si apriranno quindi gli occhi per alcuni secondi e si fisseranno la forma e la figura della fiamma. E’ possibile riformulare la domanda purché si esegua il procedimento descritto prima.

Aumento improvviso della fiamma: malaugurio. Avviso di pericolo, cattive compagnie, progetti che non vanno a buon fine. Solitudine. E’ consigliabile rivedere i progetti previsti e riflettere approfonditamente sul modo in cui si vive, si pensa e si agisce.

Crepitio senza scintille: possibili problemi o imprevisti di vario tipo. Più genericamente: difficoltà.

Scoppiettio: sbagli ed errori di valutazione che ritarderanno progetti e lavori. Possono interessare anche terze persone.

Spegnimento imprevisto della fiamma: rovina. Gravi problemi, disgrazie e incidenti.

Movimento della fiamma da destra a sinistra: sfortuna. Fallimento di progetti e insuccessi sentimentali.

Movimento della fiamma da sinistra a destra: buone notizie. Situazione favorevole per conquistare la persona amata.

Movimento della fiamma a zigzag: interruzione di progetti e idee. Tradimento da parte di un conoscente o addirittura di un amico.

Piccola luce sullo stoppino: successo nei progetti già intrapresi o che si stanno per intraprendere. Prosperità. Entrate impreviste. Fortuna.

Improvviso alzarsi della fiamma: successo nei progetti e in amore. Riconoscimento del lavoro realizzato.

Improvviso alzarsi e riabbassarsi della fiamma: problemi familiari. Alti e bassi nei rapporti con gli altri. Se la situazione personale è equilibrata si annunciano squilibri, e viceversa.

Vari punti di luce sullo stoppino: scoperte importanti. Ha inizio una nuova fase della vita. Ampliarsi delle conoscenze e, probabilmente, anche del numero dei membri della famiglia.

Annunci
Published in: on 29 luglio 2015 at 09:50  Lascia un commento  

Rimedi popolari per la forfora

La forfora si chiama cosi per la sua analogia con la crusca (canigghia). Oltre i mezzi ordinari di olio d’oliva, di mandorle, di ricino, si raccomandano i lavaggi del capo con la propria urina, o con lisciva, o con aceto o con vino.

Published in: on 25 luglio 2015 at 07:55  Lascia un commento  

Per far innamorare una donna

Prendere 3 cucchiaini di zucchero, versarli in una bottiglia di vino pronunciando le parole “Abras, Abracadabra”. Conservare la bottiglia in un luogo buio, per 27 giorni. Ogni mattina agitarla per almeno un minuto ripetendo “Abras”; rifare il gesto rituale anche alla notte, per 3 minuti, dicendo “Abracadabra”. Il 27° giorno travasare il contenuto in una bottiglia nuova, aggiungere 2 grani di mostarda e un po’ del proprio seme. Dopo 3 giorni invitare la donna a pranzo e farle bere il vino magico.

Published in: on 24 luglio 2015 at 08:47  Lascia un commento  

Rimedi popolari per i calli

Per questo male non vi sono scongiuri o rimedi soprannaturali. I rimedi sono tutti pratici, per rammollire il callo ed affrettarne o agevolarne il distacco. ecco un elenco di codesti mezzi:
Un pezzettino di carne vaccina fresca (Pal.)
Un pò di ‘npiastru di Donna Vanna (Pal.), che è qualcosa di simile all’empiastro di malva.
Una fettolina di limone arrostita (Pal.).
Una foglia di sempriviva, o carciofetto (sempervivum arboreum, L.), che corre anche sotto il nome di erva di li caddi, e dalla quale però dev’essere tolta la pellicola.
Una foglia di ellera o di fava ‘nversa (sedum telepiricum, L.), (Nic.).
Un crastuni,chioccioline (helix, L.) pesto. Si può anche applicare vivo e tenerlo finché non muoia: allora lo si mette ad asciugare all’aria. Quando diverrà secco, il callo sarà bello e caduto.
Rimedio crudele è quello dello zolfo o del lardo bollente, che si fa sgocciolare sul callo, avendo cura di tenere ben coperte le parti circostanti.

Published in: on 18 luglio 2015 at 07:53  Lascia un commento  

Piccolo incanto per purificare la stanza

OCCORRENTE: 3 candele bianche,
incenso,
un calderone (o una pentola)
un foglio e una penna.

SVOLGIMENTO: Scrivere sul foglio una piccola preghiera di purificazione per la stanza. (esempio: “Questa stanza desidero purifciare, da ogni negativtà la voglio liberare. Questa è la mia volontà, questo è il mio agire,che ogni pensiero malvagio possa in fretta sparire!”)
Porre al centro della propria sanza 3 candele di colore bianco in modo da formare con esse un triangolo.
Accendere le candele insieme a dell’incenso (meglio se al sandalo).
Concentrarsi fino ad avere un respiro calmo e regolare e la mente svuotata dai pensieri esterni.
Ripetere la preghiera visualizzando una luce che da voi e dalle candele si espande in tutta la stanza eliminando ogni traccia di negatività presente.
Bruciare alla fiamma delle tre candele il foglietto e lasciare che bruci interamente nella pentola/calderone.
Sotterrarne i resti sottoterra o gettarli in un fiume (Va bene lo stesso nel lavandino di casa).

Published in: on 15 luglio 2015 at 08:03  Lascia un commento  

Legamento d’amore con la frutta

Occorrente:
1 mela rossa
1 banana
Caramelle piccole colorate
Miele
Foglio bianco
Inchiostro azzurro
Un piattino bianco

Procedimento:

Questo incantesimo dovrà essere eseguito in una notte di luna piena. Preparate tutto l’occorrente vicino a voi. Preparatevi a svuotare la mente da qualsiasi altro pensiero, dovrete solo tenere a mente lo scopo per il quale state facendo l’incantesimo. Non fatevi disturbare. La cosa essenziale è la convinzione di riuscire nell’intento, non dovrete nessun dubbio su quello che state facendo.
Prima di iniziare tenete a mente che la mela rossa rappresenta la donna, la banana rappresenta l’uomo, essi sono detti “testimoni”.
Sul foglio di carta bianca con l’inchiostro blu scrivete i nomi delle persone che volete legare, piegate il foglio in due e riponetelo nel piatto con sopra la mela rossa e vicina la banana, intorno predisponete tutte le caramelle colorate a formare un cerchio chiuso intorno alla frutta. Una volta composto il cerchio fate colare il miele sulla frutta. Successivamente una volta terminato depositate il piatto sotto il letto nel quale il nostro lui o la nostra lei si addormenta avendo l’accortezza di posizionarlo all’altezza del cuore; trascorsi sette giorni il contenuto del piatto dovrà essere gettato in un campo in mezzo alla natura.

Published in: on 12 luglio 2015 at 08:48  Lascia un commento  

La Fumigazione

Ha origini molto antiche, in passato veniva utilizzata durante le pratiche di guarigione o rituali in grado di modificare lo statopsicofisico delle persone. Da migliaia di anni infatti, vengono utilizzate all’interno di chiese, templi e luoghi sacri. Per poterla effettuare si trovano in commercio gli appositi incensieri in terracotta o ceramica, ma si può utilizzare tranquillamente un normale pentolino dotato di manico, al cui interno si metteranno almeno 4 cm di sabbia o di terra; in erboristeria si trovano le piante essiccate e gli appositi carboncini, ne servono mediamente tre per 70 metri quadrati. La purificazione energetica della casa è importante effettuarla sempre con la luce del sole, mai dopo il tramonto e mai in una giornata nuvolosa o di pioggia, è inoltre importante non effettuarla nei giorni festivi o il Sabato e la Domenica, infine è assolutamente consigliato effettuarla in luna calante.
Indicazioni
La fumigazione è particolarmente indicata in tutte le abitazioni nuove, dove ci si è appena trasferiti, negli ambienti chiusi dopo liti o situazioni conflittuali e l’energia è pesante, in tutti luoghi frequentati da molte persone come sale d’aspetto e locali pubblici o luoghi dove sono presenti persone malate. Durante l’esecuzione, è importante non indossare oggetti metallici tipo collane, orologi, braccialetti e orecchini, devono essere effettuate da persone con una buona carica energetica, non da persone deboli o convalescenti, non vanno eseguite in presenza di ferite o durante il ciclo mestruale. Dopo la fumigazione è importantissimo aprire tutte le finestre e permettere così il ricambio d’aria, la persona che ha effettuato il trattamento, una volta terminato può eliminare l’eventuale energia negativa assorbita, facendo un bagno in vasca con l’aggiunta di 1 kg di sale grosso non raffinato.
Le piante più indicate per purificare gli ambienti
Alloro
In passato veniva utilizzato per limitare le epidemie, favorisce i sogni ed è molto utile per riequilibrare i problemi di natura emotiva.
Salvia
Viene utilizzata per ripulire gli ambiente dalle energie negative soprattutto in presenza di malati.
Lavanda
Utile per purificare ed dona lucidità mentale.
Olivo
Ha un grande effetto rivitalizzante e riequilibrante per la mente.
Canfora
Ripulisce, rinfresca e rivitalizza gli ambienti, utile per favorire la concentrazione.
Artemisia
Ha un’azione purificatrice molto potente, viene utilizzata per aumentare la capacità di autoguarigione presente in ogni persona, aiuta inoltre a distaccarsi dal passato.
Mirto
Spesso viene utilizzato durante le meditazioni, dissolve le tensioni e favorisce il perdono.
Incenso in grani
Ha un’azione purificatrice moto elevata, viene sempre utilizzato durante le cerimonie e aiuta ad innalzare l’aspetto spirituale.

Published in: on 11 luglio 2015 at 09:46  Lascia un commento  

DIVINAZIONE CON LA CERA DELLA CANDELA

Accendi una candela bianca e mentre lentamente si consuma ponile il tuo quesito concentrandoti su di esso e liberando la mente da ogni altro pensiero.

Vanno bene i tipi di candela che danno la possibilità di raccogliere la cera perchè sarà essa a dare il responso e deve essere in quantità sufficiente.
Questi tipi andranno benissimo, l’importante è che la cera non si disperda.

Una volta ottenuta della cera sciolta la si rovescia in una ciotola contenente acqua di rubinetto e osserva la forma che si è venuta a creare.

I numeri indicano solitamente giorni o mesi dell’anno, le lettere sono le iniziali dei nomi e le forme hanno i seguenti significati:

ALBERO: presto i tuoi progetti si realizzeranno

ANCORA: le tue decisioni vanno difese

BARCA: devi essere maggiormente comprensivo

CAMION: ci sarà un incontro amoroso

CAMPANA: in arrivo una bella notizia, fortuna in aumento

CHIAVE: occasioni da non perdere

CUORE: sentimenti bene espressi

DRAGO: un rivale

FARFALLA: possibile abbandono dell’amato

FIORE: positività e fortuna in arrivo

FOGLIA: problemi sul lavoro

GATTO: serenità domestica

GHIANDA: è arrivato il momento di passare all’azione

GUFO: c’è chi sta cercando di interferire nella tua vita

MAIALE: completo appagamento

OCCHIO: un segreto verrà svelato

OMBRELLO: invito alla riflessione

ORSO: asseconda la tua parte istintuale

PIPA: un tradimento

PIPISTRELLO: in arrivo un periodo negativo

RAGNO: porta positività su ogni campo della vita

RANA: qualcosa sta per cambiare in meglio

ROSA: amore sincero

SCARPA: un trasferimento

RUOTA: la fortuna sta girando

SERPENTE: usa la tua saggezza

SOLE: garantito felicità, salute, amore

STIVALE: un viaggio lontano
UCCELLO: viaggio o cambiamento imposto

UOMO: un ammiratore

VASO: la perdita di una persona
tratto da tavola

Published in: on 9 luglio 2015 at 09:40  Lascia un commento  

Rituale contro l’invidia, il malocchio e per respingere opere oscure

Se qualcuno sta applicando una tecnica per farvi del male, o semplicemente il suo  pensiero negativo sta raggiungendo voi, questo è un rituale molto efficace e semplice da fare. .
Questo è un rituale molto facile, ma potente per respingere ciò che gli altri ci trasmettono con rituali malefici .
Occorrente:
Una candela rossa,
un po’ di ruta tritata secca o fresca
sale marino non raffinato grosso
olio di mandorle
un foglio di alluminio
un piatto piano largo foderato di carta alluminio

Procedimento:
Ungere la candela con l’ olio di mandorle
mettere la ruta e sale grosso mischiati insieme su un foglio, e una volta esteso fare rotolare la candela fino a rivestirla bene.
Mettere la candela al centro del piatto foderato e accenderla con il fiammifero e quando la fiamma è alta pronuncia l’incantesimo della Dea Morrigan, la dea della Forza
“Dea della Forza e della Lotta, sei il muro per difendermi dal male e dalla magia del mio nemico. Soprattutto (dire qui il nome di chi si pensa che ci attacca), rendilo impossibile da raggiungermi. E contro questo muro si spezza il male ch e mi ha mandato e che si allontana via da me . Rimango sicuro sotto la tua protezione, mia Dea, nello stesso tempo, che questa candela,si consuma , si consumino i simboli di tutti i mali. ”
Quando la candela è completamente consumata, si prende in mano il foglio che foderava il piatto e si rinchiude dentro tutti i resti della cera: andare a seppellire lontano da casa vostra, un giardino o un bosco con un ruscello nelle vicinanze sarebbe ideale.

Published in: on 1 luglio 2015 at 08:23  Lascia un commento