Preghiera per il buon esito degli esami

Per superare gli esami, alla scuola superiore o all’università potete affidarvi a una preghiera che si può ripetere come Novena o come Triduo per ottenere il buon esito negli studi o negli esami.

Ecco dunque la preghiera per il buon esito degli esami:
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Dio, vieni a salvarmi Signore, vieni presto in mio aiuto
Gloria al Padre
Spirito di Sapienza, che hai dato a San Giuseppe il gusto delle cose celesti, fa’ che anch’io gusti più le realtà del cielo che quelle della terra.
Gloria al Padre
Spirito d’Intelletto, che hai dato a San Giuseppe la penetrazione del senso divino del creato, fa’ che anch’io nello studio delle Scienze umane scopra la presenza di Dio.
Gloria al Padre
Spirito di Consiglio, che hai dato a San Giuseppe tante ispirazioni per un santo e felice cammino della sua vita fa’ che anch’io trovi la strada giusta per il mio avvenire.
Gloria al Padre
Spirito di Fortezza, che hai reso San Giuseppe forte nelle tribolazioni e fedele nel compimento del suo quotidiano dovere, fa’ che anch’io non mi scoraggi nelle difficoltà dello studio, quando compio tutto quello che mi è possibile.
Spirito di Scienza, che hai fatto San Giuseppe abile nella sua professione di artigiano, tanto da essere lodato dalla gente, attraverso il suo Figlio, Gesù, fa’ che anch’io raggiunga una buona riuscita negli studi, che mi permetta di esercitare, in futuro, un buon lavoro professionale, per la gloria di Dio e il bene dei fratelli.
Gloria al Padre
Spirito del Timore di Dio, che hai infuso nel cuore di San Giuseppe sante trepidazioni per la vita e la crescita di Gesù, il Figlio dell’Altissimo, fa’ che anch’io nutra un filiale amore a Dio, non disgiunto da un filiale timore di offenderlo con il peccato.
Gloria al Padre
Spirito di Pietà, che hai reso San Giuseppe fedelissimo e piissimo nella pratica della sua fede israelitica, fa’ che anch’io compia sempre e tutte, le pratiche religiose della mia fede cristiana con fervore e costanza.

Annunci
Published in: on 20 giugno 2017 at 09:24  Lascia un commento  

Incantesimo della ventunesima notte

(Per trovare l’amore)

Occorrente:

Per l’infuso:
– acqua di fonte
– una manciata di petali di rosa rossa
– un pizzico di radice di zenzero grattugiata
– 7 fiori di viola
– una scorza d’arancia
– un pizzico di dragoncello essiccato
– una stecca di cannella

Per il bagno:
– fiori secchi o freschi di malva e gelsomini
– una candela porpora
– essenza di verbena per la candela

Procedimento:

Aspettate la ventunesima notte del mese e bollite per 7 minuti in acqua di fonte tutti gli ingredienti. Una volta pronta mettete l’infuso in una boccetta di vetro e nascondetelo nell’ombra fino alla ventunesima notte del mese successivo. Giunto quel momento, spogliatevi e accendere una candela color porpora vestita con essenza di verbena. Fate un bagno in acqua calda dove avrete lanciato fiori secchi o freschi, di malva e gelsomino. Uscite dalla vasca e cospargetevi il corpo con la pozione magica nella boccetta. Non sciacquatevi e asciugatevi tamponando delicatamente con un panno bianco e pulito. Guardando intensamente la fiamma della candela, recitate per 7 volte:
“Fuoco, accendi la mia passione
Luna, guida i miei desideri
Sole, Regalami l’attrazione e io sarò più bella di ieri”.
Spegnere la candela con le dita e sdraiatevi sul letto avvolte di lenzuola candide e visualizzate il vostro oggetto del desiderio o il vostro uomo ideale. Al risveglio sarete pronte per una nuova, eccitante ricerca.

Published in: on 14 giugno 2017 at 07:40  Lascia un commento  

PREGHIERA A SANT’ ANTONIO PER QUALUNQUE BISOGNO

Indegno per le colpe commesse di comparire davanti a Dio
Vengo ai tuoi piedi, amorosissimo Sant’Antonio,
per implorare la tua intercessione nella necessità in cui verso.
Siimi propizio del tuo possente patrocinio,
liberami da ogni male, specie dal peccato,
e impetrami la grazia di……………
Caro Santo, sono anch’io nel numero dei tribolati
che Dio ha commesso alle tue cure, e alla tua provvidente bontà.
Sono certo che anche io per mezzo tuo avrò quanto chiedo
e così vedrò calmati i miei dolori, confortate le mie angustie,
asciugate le mie lacrime, ritornato alla calma il mio povero cuore.
Consolatore dei tribolati
non negarmi il conforto della tua intercessione presso Dio.
Così sia!

Published in: on 13 giugno 2017 at 19:25  Lascia un commento  

La preghiera della pace

Ecco la preghiera che potete recitare per chiedere pace per voi e i vostri cari.

“Dio mio, della pace porta serenità e tranquillità in colui che la recita e che chiede il meglio non solo per se stesso ma anche per le persone che lo circondano
insegnami il segreto di una pace stabile e duratura
insegnami ad ordinare armoniosamente la mia vita interiore
in modo da assicurare il dominio della volontà e della ragione su tutti i miei sentimenti e su tutte le mie azioni
e insegnami soprattutto a sottomettermi alla tua volontà.
Insegnami a confidare in te, lontano dalle agitazioni e dalle discordie interiori.
Insegnami a rimanere unito a te,
quando sarò giustamente criticato o quando sarò rimproverato severamente e aspramente,
radicato nella carità in modo da conservare una umile e tranquilla fermezza.
Insegnami a pronunciare sinceramente il mio “Amen” liberatore nelle sofferenze del corpo e nelle afflizioni dell’anima. Concedimi di porre la mia anima in te nelle tentazioni che turbano e avviliscono.
Concedimi di conservare la pazienza, la serenità e il silenzio nelle contraddizioni,
nelle ingiurie e nelle diffamazioni. Concedimi di non aver paura delle difficoltà, delle contraddizioni, delle lotte
che io non mi lamenti, non mormori,
e in tutte queste contrarietà mescoli un po’ del tuo amore.
Che non mi esasperi dinanzi alla violenza e alla invadenza degli altri
e che sopporti con equilibrio il malumore e la collera.
Che nel silenzio e nella speranza acquisisca questa forza
questo controllo della mia anima, che mi fissi inamovibilmente nella pace.”

Published in: on 8 giugno 2017 at 09:49  Lascia un commento  

Rituale per tenere lontani ospiti indesiderati

Per non far entrare nella vostra casa magica entità malevole o persone che lo sono altrettanto cospargete sulla soglia sale, grani di pepe nero e foglie essiccate di valeriana. Pronunciate: “Chiunque io non voglia, non deve oltrepassare questa soglia”

Published in: on 1 giugno 2017 at 07:09  Lascia un commento