Preghiera per gli studenti a San Giuseppe da Copertino

O Santo patrono, verso i tuoi devoti ti mostri così liberale tanto che concedi a loro tutto ciò che ti chiedono, volgi il tuo sguardo su di me che nelle strettezze in cui mi trovo ti invoco in mio soccorso.

Per qual mirabile amore che ti trasportava a Dio ed al soavissimo Cuore di Gesù, per quell’ardente impegno con cui veneravi la Vergine Maria, ti prego e ti supplico di aiutarmi nel prossimo esame scolastico.

Vedi come da lungo tempo mi sono applicato con ogni diligenza allo studio, nè ho rifiutata alcuna fatica, nè risparmiato impegno o diligenza; ma poichè non confido in me, ma in Te solo, ricorro al tuo soccorso, che oso sperare con animo sicuro.

Ricordati che un tempo anche Tu, stretto da un simile pericolo, per singolare aiuto di Maria Vergine ne uscisti con felice successo.

Tu dunque siimi propizio nel fare sì che venga interrogato su quei punti in cui sono più preparato; e dammi acume e prontezza di intelligenza, impedendo che il timore mi invada l’animo e mi offuschi la mente

Annunci
Published in: on 11 settembre 2017 at 08:30  Lascia un commento  

Rito per attrarre il denaro

Dovrete procurarvi un bicchiere di cristallo trasparente e liscio, comprato di martedì, poi dovrete immergerlo per dieci minuti in acqua e sale, asciugarlo molto bene e riempirlo  d’acqua. Questo bicchiere si dovrà collocare dentro un piatto piano pieno di monete, poi il tutto  andrà nascosto dietro la porta di casa o del nostro negozio. Nel realizzare questo rito, si deve visualizzare il miglioramento e l’aumento delle nostre ricchezze; il bicchiere deve sempre essere pieno d’acqua.

Published in: on 6 settembre 2017 at 09:08  Lascia un commento  

Per far finire con i litigi a casa

Posizionare un pezzo di abbigliamento di ogni abitante della casa in un secchio e coprire con acqua.  Aggiungere sette cucchiaini  di zucchero per ogni abitante e dire la seguente frase :

“Questo zucchero va a addolcire l’umore in casa mia”

mescolare bene e farli asciugare al sole.

I vestiti dovranno essere utilizzati normalmente .

Published in: on 1 settembre 2017 at 07:40  Lascia un commento  

Rituale di purificazione personale

Rituale semplice e sicuro, da effettuare in luna calante per allontanare le negatività dalla propria persona, adatto nelle situazioni di stress e per ristabilire il proprio equilibrio psico-fisico.

Occorrente:

  • Vasca da bagno
  • Sale grosso ( 3 kg )
  • Candele nere in numero dispari ( 1, 3, 5, ecc )

 

Procedimento:

Si riempie la vasca con acqua molto calda, la più calda che si riesce a tollerare, e ci si sciolgono dentro i tre chili di sale grosso, si accende la o le candele nere e ci si immerge per un periodo di tempo che varia dai 20 ai 30 minuti, cercando di liberare la mente dai problemi di tutti i giorni e ripetendo a se stessi che le situazioni “ingarbugliate” si stanno sistemando.

E’ molto facile che si avvertano sensazioni come pizzichi sulla pelle e/o un lieve capogiro, niente di preoccupante: queste sensazioni sono dovute in parte alla salinità dell’acqua e alla temperatura elevata dell’acqua e soprattutto sono dovute alle energie negative che stanno abbandonando la nostra persona.

Passato il tempo che vi ho consigliato, si fa defluire l’acqua e si prosegue come di solito, con acqua e il proprio bagnoschiuma preferito, procedendo come un normalissimo bagno di routine.

 

Published in: on 8 agosto 2017 at 06:21  Lascia un commento  

Piccolo incanto per purificare una stanza

OCCORRENTE:

3 candele bianche,
incenso,
un calderone (o una pentola)
un foglio e una penna.

PROCEDIMENTO:

Scrivere sul foglio questa preghiera di purificazione per la stanza:

“Questa stanza desidero purifciare, da ogni negativtà la voglio liberare. Questa è la mia volontà, questo è il mio agire,che ogni pensiero malvagio possa in fretta sparire!”
Porre al centro della propria stanza 3 candele di colore bianco in modo da formare con esse un triangolo.
Accendere le candele insieme a dell’incenso (meglio se al sandalo).
Concentrarsi fino ad avere un respiro calmo e regolare e la mente svuotata dai pensieri esterni.
Ripetere la preghiera visualizzando una luce che da voi e dalle candele si espande in tutta la stanza eliminando ogni traccia di negatività presente.
Bruciare alla fiamma delle tre candele il foglietto e lasciare che bruci interamente nella pentola/calderone.
Sotterrarne i resti sotto terra o gettarli in un fiume o a mare.

Published in: on 26 luglio 2017 at 07:17  Lascia un commento  

Preghiera a Sant’Antonio per ritrovare le cose smarrite

Glorioso Sant’Antonio, tu hai esercitato il divino potere di trovare ciò che era stato perduto. Aiutami a ritrovare la Grazia di Dio, e rendimi zelante nel servizio di Dio e nel vivere le virtù. Fammi trovare ciò che ho perso, così da mostrarmi la presenza della tua bontà.
Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre.

Preghiamo
Sant’Antonio, glorioso servo di Dio, famoso per i tuoi meriti e i potenti miracoli, aiutaci a ritrovare le cose perdute: …..( dire ciò che si desidera ritrovare); dacci il tuo aiuto nella prova; e illumina la nostra mente nella ricerca della volontà di Dio. Aiutaci a trovare di nuovo la vita di grazia che il nostro peccato distrusse, e conduci noi al possesso della gloria promessaci dal Salvatore.
Ti chiediamo questo per Cristo nostro Signore.
Amen.

Published in: on 12 luglio 2017 at 06:36  Lascia un commento  

Rituale per le malelingue

Questo rituale serve per  mettere a tacere le malelingue .

Occorrente:

Una busta bianca
un foglio bianco
una ciocca dei vostri capelli,
ceralacca (cartoleria ben fornita) rossa
una candela bianca
pennarello rosso indelebile
misto di erbe: rosmarino, ginepro in bacche, ortica, salvia tutte ridotte in polvere (se non hai l’ortica va bene lo stesso).

Accendete la candela dopo averla unta di olio essenziale di lavanda, disegna sul foglio una bocca chiusa su cui farai col pennarello indelebile, una bella X. Visualizza le bocche dei tuoi nemici che si placano e si chiudono. Aggiungi la tua ciocca di capelli, e il misto di erbe, dicendo:

“Bocche grandi come il forno
io vi ordino il silenzio!
Nella busta è sigillata
la tua (vostra) lingua biforcuta
e dal male sono preservata!!!
Ritorna indietro quello che tu fai
e al destino pagherai.
Così voglio, così è così sarà!!”

Sigilla la busta facendo colare la ceralacca, incidendo la tua iniziale. Metti la busta vicino la candela e poi seppellisci la busta e i resti della candela, in un prato vino casa o in vaso del tuo balcone.

Published in: on 1 luglio 2017 at 07:43  Lascia un commento  

Preghiera per il buon esito degli esami

Per superare gli esami, alla scuola superiore o all’università potete affidarvi a una preghiera che si può ripetere come Novena o come Triduo per ottenere il buon esito negli studi o negli esami.

Ecco dunque la preghiera per il buon esito degli esami:
Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
O Dio, vieni a salvarmi Signore, vieni presto in mio aiuto
Gloria al Padre
Spirito di Sapienza, che hai dato a San Giuseppe il gusto delle cose celesti, fa’ che anch’io gusti più le realtà del cielo che quelle della terra.
Gloria al Padre
Spirito d’Intelletto, che hai dato a San Giuseppe la penetrazione del senso divino del creato, fa’ che anch’io nello studio delle Scienze umane scopra la presenza di Dio.
Gloria al Padre
Spirito di Consiglio, che hai dato a San Giuseppe tante ispirazioni per un santo e felice cammino della sua vita fa’ che anch’io trovi la strada giusta per il mio avvenire.
Gloria al Padre
Spirito di Fortezza, che hai reso San Giuseppe forte nelle tribolazioni e fedele nel compimento del suo quotidiano dovere, fa’ che anch’io non mi scoraggi nelle difficoltà dello studio, quando compio tutto quello che mi è possibile.
Spirito di Scienza, che hai fatto San Giuseppe abile nella sua professione di artigiano, tanto da essere lodato dalla gente, attraverso il suo Figlio, Gesù, fa’ che anch’io raggiunga una buona riuscita negli studi, che mi permetta di esercitare, in futuro, un buon lavoro professionale, per la gloria di Dio e il bene dei fratelli.
Gloria al Padre
Spirito del Timore di Dio, che hai infuso nel cuore di San Giuseppe sante trepidazioni per la vita e la crescita di Gesù, il Figlio dell’Altissimo, fa’ che anch’io nutra un filiale amore a Dio, non disgiunto da un filiale timore di offenderlo con il peccato.
Gloria al Padre
Spirito di Pietà, che hai reso San Giuseppe fedelissimo e piissimo nella pratica della sua fede israelitica, fa’ che anch’io compia sempre e tutte, le pratiche religiose della mia fede cristiana con fervore e costanza.

Published in: on 20 giugno 2017 at 09:24  Lascia un commento  

PREGHIERA A SANT’ ANTONIO PER QUALUNQUE BISOGNO

Indegno per le colpe commesse di comparire davanti a Dio
Vengo ai tuoi piedi, amorosissimo Sant’Antonio,
per implorare la tua intercessione nella necessità in cui verso.
Siimi propizio del tuo possente patrocinio,
liberami da ogni male, specie dal peccato,
e impetrami la grazia di……………
Caro Santo, sono anch’io nel numero dei tribolati
che Dio ha commesso alle tue cure, e alla tua provvidente bontà.
Sono certo che anche io per mezzo tuo avrò quanto chiedo
e così vedrò calmati i miei dolori, confortate le mie angustie,
asciugate le mie lacrime, ritornato alla calma il mio povero cuore.
Consolatore dei tribolati
non negarmi il conforto della tua intercessione presso Dio.
Così sia!

Published in: on 13 giugno 2017 at 19:25  Lascia un commento  

La preghiera della pace

Ecco la preghiera che potete recitare per chiedere pace per voi e i vostri cari.

“Dio mio, della pace porta serenità e tranquillità in colui che la recita e che chiede il meglio non solo per se stesso ma anche per le persone che lo circondano
insegnami il segreto di una pace stabile e duratura
insegnami ad ordinare armoniosamente la mia vita interiore
in modo da assicurare il dominio della volontà e della ragione su tutti i miei sentimenti e su tutte le mie azioni
e insegnami soprattutto a sottomettermi alla tua volontà.
Insegnami a confidare in te, lontano dalle agitazioni e dalle discordie interiori.
Insegnami a rimanere unito a te,
quando sarò giustamente criticato o quando sarò rimproverato severamente e aspramente,
radicato nella carità in modo da conservare una umile e tranquilla fermezza.
Insegnami a pronunciare sinceramente il mio “Amen” liberatore nelle sofferenze del corpo e nelle afflizioni dell’anima. Concedimi di porre la mia anima in te nelle tentazioni che turbano e avviliscono.
Concedimi di conservare la pazienza, la serenità e il silenzio nelle contraddizioni,
nelle ingiurie e nelle diffamazioni. Concedimi di non aver paura delle difficoltà, delle contraddizioni, delle lotte
che io non mi lamenti, non mormori,
e in tutte queste contrarietà mescoli un po’ del tuo amore.
Che non mi esasperi dinanzi alla violenza e alla invadenza degli altri
e che sopporti con equilibrio il malumore e la collera.
Che nel silenzio e nella speranza acquisisca questa forza
questo controllo della mia anima, che mi fissi inamovibilmente nella pace.”

Published in: on 8 giugno 2017 at 09:49  Lascia un commento