Sacchetto di protezione

Un semplice amuleto da portare sempre con noi

un pezzo di stoffa blu con un cordoncino dello stesso colore
un mortaio in legno
delle erbe semplici da recuperare
basilico
alloro
rosmarino
ortica va messa a seccare se raccolta fresca
mettete un cucchiaio delle varie erbe all’interno del mortaio,e riducete tutto in polvere,non abbiate fretta lavorate con calma
concentratevi su ciò che fate e su ciò che volete ottenere protezione uno scudo contro la negatività.
Quando sentite che le erbe all’interno del mortaio sono pronte
versate tutto nel pezzo di stoffa,prendete i quattro angoli e chiudete
il tutto col cordoncino,facendo tre giri col cordoncino e 7 nodi
portate l’amuleto vicino al cuore e sentite la vostra energia che da voi score nell’amuleto,visualizzando uno scudo che vi avvolge e protegge,formulate una semplice preghiera
“Madre di Gesù,chiedo la tua protezione
affinche niente e nessuno possa usare i miei attimi di debolezza
contro di me
confido nel tuo aiuto
confido nella tua protezione. ”
Ripetete il tutto per tre volte
quando sentite che l’amuleto e carico,vuol dire che e pronto
portatelo sempre con voi,per ricaricarlo bastera tenerlo tra le mani.

Published in: on 3 maggio 2015 at 06:27  Lascia un commento  

Rito con le candele per il denaro

Occorrente:
Una candela verde
Una candela bianca
Un ago nuovo
Procedimento:
in un giovedì di luna crescente,scegliete voi il momento più adatto per fare questo rito, dovete sentirvi carichi e ispirati. L’importante è farlo di giorno o sera, sempre alla stessa ora!
La candela verde rappresenta il denaro. Incidete sopra di essa con l’ago, il simbolo dei soldi.
La candela bianca rappresenta voi. Su questa inciderete il vostro nome e cognome.
Posatele sull’altare e accendetele.
Prendete la candela verde con la mano destra e concentratevi sul vostro bisogno di ricevere denaro. Visualizzate il denaro che scorre verso di voi.
Posatela e con la stessa mano prendete la candela bianca pensando la stessa cosa.
Mettete le candele sull’altare a 23 cm di distanza tra loro e recitate:
“Che io possa arricchirmi in modo onesto,
senza nuocere a nessuno sul mio cammino.
Denaro, denaro, abbondanza e ricchezza venite a me,
migliorate il mio destino.
Tre volte tre, il denaro mi serve,
questo io l’accetto, così sia!”

Ripetete il rituale per nove giorni consecutivi , avvicinando ogni giorno la candela bianca verso quella verde di 2,5 cm. Quando le candele si sfioreranno il rituale sarà concluso. Seppellite i resti nel vostro giardino (o piantina del balcone).

Published in: on 1 maggio 2015 at 08:49  Lascia un commento  

Metodo di purificazione con le candele

In un luogo buio accendete tre candele bianche, rilassatevi e osservate le fiamme, recitate poi:
“Fuoco di queste tre candele
ridammi gioia
ridammi il potere
ridona al mio cuore la forza
ridona al mio viso il sorriso
ridonami la serenità per l’eternità
Cosi Sia”

Published in: on 13 aprile 2015 at 06:37  Lascia un commento  

Incantesimo per avere potere di controllo sugli altri.

Il rituale che segue conduce al cuore della stregoneria. Il suo obiettivo è di far accrescere le facoltà e l’interno potere di chi lo celebra. Ripetendolo regolarmente, si acquista potere di controllo sugli altri. Spogliatevi e andatevi a porre di fronte a uno specchio in una stanza illuminata. Accendete alle vostre spalle una candela di qualsiasi colore, eccetto che il rosso. Sollevate le braccia sopra la testa e oscillate ritmicamente da sinistra a destra, ripetendo ogni volta il vostro nome di battesimo, per novantanove volte consecutive. Per tenere il conto, molti usano tenere in mano novantanove semi o petali di fiori, facendone cadere uno per ogni oscillazione. Sono possibili comunque anche altri metodi a piacere, il conto totale tuttavia deve essere preciso. Terminato di oscillare, iniziate a muovervi, cercate di raccogliere tensione dentro di voi, flettete i muscoli. Infine, ripetete tre volte: “Io controllo. Io sono la forza”. Soffiate sulla candela, ed è finito. Il rituale va celebrato ogni martedì o venerdì, per tre mesi di seguito.

Published in: on 12 aprile 2015 at 08:29  Lascia un commento  

Rito per avere un aiuto per la salute

Scrivi l’intero nome della persona su una candela bianca. Caricala con 3 gocce di olio di menta, visualizzando energia ‘curativa’ (sotto forma di luce bianca) che va dalle tue mani alla candela.
Dire:
“Nel nome della luce universale che da la vita a tutto, consacro e carico questa candela come strumento magico di guarigione”
Metti la candela sulla foto della persona che vuoi aiutare e accendi la candela. Siedi davanti alla candela concentrandoti sulla persona nella foto, con la forte intenzione che lui/lei guarisca.
Poi, ad alta voce, ripeti il seguente incantesimo:
Come brucia la candela, il potere magico guarisce La malattia finisce E l’ottima salute ritorna
Puoi sostituire la parola ‘malattia’ con la parola ‘tristezza’ e la parola ‘ottima salute’ con la parola ‘serenità; dipende dalla situazione particolare.
Continua a concentrarti e a ripetere tale incantesimo (con convinzione, senza distrarti) il più a lungo possibile, fino a quando la candela finisce di bruciare. Se hai preso una candela grossa, dopo un po’ lascia che la candela bruci da sola fino in fondo, indisturbata, in un ambiente senza ventilazione.
Quando hai finito, avvolgi le rimanenze in un fazzoletto o tessuto di cotone pulito e non utilizzato (nuovo), e seppellisci il tutto lontano da casa, meglio se in una foresta o in un ambiente ‘naturale’, ‘seppellendo’ la malattia.

Published in: on 3 aprile 2015 at 08:50  Lascia un commento  

Incantesimo per il lavoro

Occorre un coltello con punta affilata,una candela verde e una rossa.
In una sera di luna crescente,incidete sulla candela verde il lavoro che vorreste fare,e in quella rossa il simbolo della runa Tewaz, e’ importante sapere il potere della runa mentre la incidete,e il vostro nome e cognome.
Fatto ciò accendete le due candele e fatele bruciare per 30 minuti, mentre osservate le fiammelle, visualizzatevi mentre svolgete il lavoro che desiderate con un gran bel sorriso. Passati i 30 minuti, spegnete le candele con le dita e dite:

“COSI’ VOGLIO E COSI’ SIA.”

Le candele le riaccenderete il giorno seguente fino a che non esauriranno.

Published in: on 1 aprile 2015 at 08:40  Lascia un commento  

RITO PER ELIMINARE TENEBRE E CONFUSIONE

Occorrente:
una candela bianca                                                                                    un ago nuovo
un foglio di carta
una penna
un piatto bianco

se vi sembra che tutto sia difficile o che vada sempre tutto male, potete usare questo rituale per rimettere in ordine la vostra esistenza e scacciare le preoccupazioni che vi assalgono.
Con l’ago vergine incidete sulla candela la parola “Luce” .
Poi mettetela al centro del vostro altare e accendetela recitando quanto segue:

“ Al di là delle tenebre giunge la luce
che scaccia e purifica tutto attorno a sé.
Con questa preghiera io rimetto ordine
e brucio la confusione con la mia fiducia nell’Eterno”

Sul foglio di carta scrivete ciò che non và e volete eliminare. Bruciate un angolo del foglio ripetendo la formula e mettete il foglio su un piatto in modo che bruci tutto, lentamente. Mentre brucia visualizzate che ciò che vi preoccupa vi abbandoni all’istante.
Meditate in silenzio fissando la fiamma purificatrice e quando vi sentirete pronte a terminare il rito, spegnete la candela con il pollice e l’indice della mano destra dicendo :

“ Così sia, la mia volontà è realizzata”

Published in: on 27 marzo 2015 at 13:56  Lascia un commento  

Sortilegio del sale

Il sale viene considerato in ogni epoca come cosa sacra.
tra i romani era considerato presagio funesto per l’ospite se un convitato si addormentava prima che le saliere venissero tolte da tavola. I primi cristiani lo impiegavano in molte cerimonie, tutt’oggi si usa il sale nel sacramento del battesimo, quale simbolo di sapienza.
Molte persone ritengono ancora oggi di cattivo annunzio il rovescio del sale sulla tovaglia. Volendo scongiurare il funesto effetto si prenda con la punta del coltello un poco di sale sparso gettandolo indietro la spalla destra dicendo: Satana, Satana prendi la tua parte e vai.

Published in: on 23 marzo 2015 at 08:21  Lascia un commento  

Incantesimo della mela rossa

Per assorbire le negatività (in casa,negozio,ufficio…)
Occorrente
1 Mela rossa
33 Chiodi di garofano

Procedimento :
Prendi una mela e lavala per bene sotto l’acqua corrente fredda
tienila tra le mani pensando intensamente al “lavoro” che dovrà essere svolto.
Incidi una croce sulla sua buccia rossa con un coltello (il coltello dovrà prima essere lavato sotto l’acqua corrente fredda).
infila i chiodi di garofano nell’incisione che hai appena fatto..uno ad uno..con calma..e ad ogni chiodo che infilerai, pensa alla negatività che ti aiuteranno a portare via dal luogo in cui la posizionerai.
Quando tutto ciò è fatto appoggiarla in un angolo della stanza dove nessuno la potrà nè dovrà più toccare.
Dopo 7 giorni prenderai un sacchettino pulito e dei guanti usa e getta e prendi la mela con i guanti altrimenti riassorbirai tutto e la metti nel sacchettino insieme ai guanti con cui la hai toccata. Poi chiudi il sacchettino con 3 nodi e mentre annodi pensa a tutto il male che ha assorbito per te.
Ringraziala e poi la porti al fiume..(o in un corso d’acqua) e la getti nella piena consapevolezza che con questo gesto sarai “liberato/a” dai tormenti che la negatività porta.
Durante ogni fase di questo semplice e profumato procedimento parlaci con parole tue chiedendo sempre che tutto il male si allontani da te.
Nel momento in cui getterete a fiume la mela, vi sentirete leggeri, come liberati nell’animo..

Published in: on 15 marzo 2015 at 11:49  Lascia un commento  

Antico rito di purificazione per l’intera famiglia

Dopo essersi lavate le mani con acqua di fonte, il capofamiglia si mette in bocca 9 fagioli neri, si volta e li getta dietro di sé sopra la spalla dicendo ad ogni fagiolo che lancia:
“Questo vi invio, Manes, con questi fagioli redimo me ed i miei”.
Quando ha fatto questo per 9 volte dice:
“Manes dei miei antenati, lasciate questo luogo”.
Si guarda quindi indietro ed il rito di purificazione è finito.

Published in: on 2 marzo 2015 at 10:15  Lascia un commento  
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 411 follower