ANTICO SCONGIURO SICILIANO CONTRO IL MALOCCHIO

Fare il segno della croce sulla fronte dell’ammalocchiato e dire tre volte:
“Leviti ucchiatura maliditta,
leviti di ‘sta testa biniditta,
vattinni a mari,
unni nun c’hana essiri,
nè pisci e nè mancu cristiani.”

Alla fine si aggiungono tre Pater e tre Ave.

Published in: on 27 giugno 2019 at 09:48  Lascia un commento  

Preghiera a San Pasquale Baylonne per trovare marito.

San Pasquale Baylonne
protettore de le donne
mannammello ‘nu marito
janco russo e culurito
ha da esse tale e quale
como a te Santo Pasquale.

Published in: on 1 giugno 2019 at 07:33  Lascia un commento  

Antica preghiera popolare siciliana della sera

Da recitare con fede, prima di andare a dormire.

“Jo chiudu la porta mia,
lu me cori lu dugnu a Maria,
a me spadda c’è l’Angilu Santu
a lu ne ciancu c’è lu Signuri,
a li pedi San Simuni
a la cascia l’Angilu ‘nfascia.
A cu voli mali a mia
facitici cadiri lu ciatu e la valia.
La Madonna mi pruteggi
lu so mantu mi é di vantu.
L’Angilu passau lu cori cunsola
e binidici la casa mia.”

Published in: on 1 Mag 2019 at 19:09  Lascia un commento  

Antica preghiera siciliana della sera

Jò mi curcu ‘nni stu lettu
cu’ una bedda rosa ‘mpettu,
mi giru a latu mancu
e ci trovu lu Spiritu Santu,
mi giru a lu latu drittu
e ci trovu San Binidittu.
A la testa e a li pedi
ci trovu San Micheli.
E cu l’Angili e Maria
Nuddu ci po’ supra di mia.

Published in: on 5 dicembre 2018 at 21:29  Lascia un commento  

Antica novena di San Giovanni Decollato

Da ripetere per nove volte, ascoltando i segnali.

“San Giuvanni decullatu u vostru corpu ijè matturiatu pa vostra decullazioni datimi aiutu e cunsulazioni sia di beni sia di mali facitimi vidiri cocca signali. San Giuvanni facitimi sapiri…….( Dire ciò che si desidera sapere) si ijè di beni cani bbajari o jaddu cantari campani sunari treni friscari. Si ijè di mali scecchi ragghiari potti chi nchiudunu.”

Pater, Ave e Gloria.

(San Giovanni decollato/il vostro corpo è martoriato/per la vostra decollazione/datemi aiuto e consolazione/sia di bene sia di male/fatemi vedere qualche segnale/se è di bene/cani abbaiare o gallo cantare/campane suonare/treni fischiare/se è di male/asini ragliare/porte che chiudono/).

Published in: on 20 giugno 2018 at 08:56  Lascia un commento  

Antica preghiera popolare al Crocifisso

“Crucifissu pietusu,pietà!
Vi prèju ppi li me nicissità
Vi preju ppi la cruna.di li spini,
o ma bisognu cc’at’aviri fini.
Vi preju ppi li chiai di lu custatu,
umiliaticci u cori a ccu cci l”havi ngratu !”

Published in: on 13 giugno 2018 at 08:23  Lascia un commento  

PREGHIERA A SANTA BARBARA (contro il maltempo)

“Santa Barbaredda,
affacciata a na finistredda
carmàti sta timpesta;
mannàtila unni ‘un cc’è suli,
unni ‘un cc’è luna,
uni ‘un cc’è nissuna criatura.

Published in: on 5 marzo 2018 at 10:27  Lascia un commento  

Antica orazione napoletana alle anime sante per l’amore.

 

Questa antichissima orazione napoletana veniva recitata il lunedì dalle ragazze che erano alla ricerca di un fidanzato

“Anime sante, anime purganti Io sono sola e vuie siete tante Andate avanti al mio Signore e raccontateci tutti i miei dolori. Prima che s’oscura questa santa giornata da Dio voglio essere consolata. Pietoso Dio col sangue Tuo redento a tutte le anime del Purgatorio salutamele in tutti i momenti.”

Eterno Riposo.

Published in: on 1 marzo 2018 at 09:43  Lascia un commento  

Antico scongiuro napoletano contro il malocchio

Accendere incenso e passando per ogni stanza della casa recitare:
“Corna e bicorna, cap’alice e cape d’aglio; uocchie, malocchio e frutticielli e l’uocchie, crepa l’invidia e schiattene malocchio. Sciò sciò ciucciuve! ascite uocchie sicche, ca ve ne caccio co n’cienzo!!!”

Published in: on 24 febbraio 2018 at 11:40  Lascia un commento  

Antica preghiera siciliana all’Angelo custode.

Questa antica preghiera popolare, serve per essere protetti principalmente dalla miseria, dalla guerra e dai terremoti.

Da recitare tutte le mattine.

“Diu mi salvi, Angilu Santu,
d’ ‘u Carmelu gloria e vantu,
avvucatu pressu Diu,
prutitturi amatu miu.
A nui tutti prisirvati,
a nui tutti libirati
di fami, pesti e guerra
e trimuri di la terra.
Sempri siti nostru scutu,
prutitturi e nostru ajutu.”

Traduzione:

“Dio mi salvi,Angelo Santo,
del Carmelo gloria e vanto,
avvocato presso Dio,
protettore amato mio.
A noi tutti preservate,
a noi tutti liberate
della fame,peste e guerra
e terrremoti di questa terra.
Sempre siate in nostro ascolto,
protettore e nostro aiuto,”

Published in: on 28 gennaio 2018 at 10:15  Lascia un commento