Fattura di seduzione con gli spilli

Questo rituale deve essere iniziato la notte tra giovedì e venerdì, poco prima di mezzanotte con la luna crescente. Su una candela rosa incidete con uno stuzzicadenti, nome e cognome della persona che volete sedurre. Mettete tanti spilli quante sono le lettere. A mezzanotte accendete la candela e pronunciate:

“Spirito di Venere io ti prego di consumare il cuore di (nome della persona) nello stesso modo in cui si consuma questa candela affinché si leghi a me per sempre. così sia!”

Quando cadrà uno spillo spegnete la candela con le dita. Ogni sera prima di mezzanotte la riaccenderete, lasciandola consumare dopo aver pronunciato la stessa formula e fino a quando un altro spillo cadrà. La persona cederà al vostro fascino prima che tutti gli spilli siano caduti.

Annunci
Published in: on 12 giugno 2019 at 08:37  Lascia un commento  

ATTIRARE E RAFFORZARE UN AMORE CON PIETRE E CANDELE

 

OCCORRENTE :
Una candela rosa consacrata con olio di gelsomino
Un quarzo rosa, una rodocrosite e un cristallo di rocca
Una penna rossa
Un foglietto verde

Fase lunare: plenilunio o luna crescente di venerdì

Procedimento:

Accendere la candela rosa già consacrata e vestita per il nostro rituale. Disporre intorno ad essa il quarzo rosa a sinistra, la rodocrosite al centro e a destra il cristallo di rocca. Per dare maggiore intensità vibrazionale, possiamo utilizzare anche più di un pezzo di cristallo per tipologia.
Scriviamo il nostro intento e leggiamolo a voce alta, seguito da “Chiedo ascolto per il mio desiderio d’amore. Si risvegli l’interesse di N.N. con l’aiuto della Madre Luna, l’Eterno Fuoco e la Potente Terra, in unione alla Sacra Aria e all’Acqua di Vita. Risvegliate il suo interesse per me, senza costrizioni, aiutandolo a far luce nel suo cuore confuso.”
Possiamo ora bruciare il fogliettino con la nostra richiesta alla fiamma della candela, che faremo poi consumare completamente, possibilmente in prossimità di una finestra da cui si possa scorgere la luna piena.

Published in: on 23 maggio 2019 at 07:56  Lascia un commento  

RITO PER ATTIRARE L’AMORE

 
Da effettuare di Venerdì in luna crescente
OCCORRENTE:

oggetti simili hanno un’affinità magica l’uno per l’altro, quindi tendono ad attirarsi. I petali di rosa hanno come poteri amore, divinazioni d’amore, fortuna e protezione. La rosa viene associata alle emozioni. Il profumo delle foglie di basilico provoca immediatamente simpatia tra gli animi e strofinate sulle mani attira le persone. Il quarzo rosa è la pietra per eccellenza dell’amore, dell’amicizia, dell’affetto. Io aggiungerò il turchese perché vorrei attirare amicizia e un amore ehm… meno “sconvolgente” ma più mentale e d’intesa intellettiva.
Quindi: miscela di petali di rosa e foglie di basilico, un quarzo rosa (facoltativo), turchese (facoltativo) candela rosa più o meno intenso, sono gli ingredienti per l’incanto di stasera.
Divinità da invocare (facoltativo e comunque a secondo del credo personale): Ecate

PROCEDIMENTO:

All’ora che vi sarà più congeniale, al calar delle tenebre, amici praticanti, preparate l’altare. Prendete un piatto bianco. Preparate la miscela di petali di rosa e foglie di basilico. Accendete un incenso alla rosa o ad un aroma che vi piaccia, passate la candela su di esso per purificarla. Questo aiuta a concentrarvi. Intingete indice e pollice della mano destra in olio di oliva e “vestite” la candela passando dallo stoppino al centro, dal fondo al centro concentrandovi su ciò che volete attrarre nella nostra vita (amore? amici? serenità famigliare? armonia?). Ora fissate la candela al piattino con delle gocce di cera fusa. Prendete il composto di petali e basilico e spargeteli intorno alla candela (sorridete please, niente faccino teso), una spruzzata di cannella. Sistemate il quarzo rosa e turchese davanti a voi (che sono facoltativi, repetita iuvant). Intonate questa invocazione ad Ecate per rafforzare la concentrazione e invocate i quattro elementi, la Luna e il Sole affinché vi sostengano nel vostro desiderio.

“Oh signora delle falci di luna dei cieli stellati,
Oh signora delle maree e dei lamenti dell’oceano;
ascolta il mio canto, qui fra gli obelischi,
aprimi alla tua luce mistica;
risvegliami con i tuoi toni sacri e argentati,
stai con me nel mio rito sacro!”.

E ancora:

“Perchè sigilli il mio incantesimo,
la Terra vado ad invocare
e l’Aria perchè rapido lo faccia viaggiare,
che luminoso come il Fuoco lui possa ardere e brillare,
e come l’Acqua in profondità fluttuare.
Dei quattro Elementi non mi posso scordare
come del quinto, lo Spirito, che tutto andrà a controllare.
Per tutti i poteri della Luna e del Sole
Questo è il mio incantesimo, perchè possa girare!
Questa è la mia volontà, che si possa realizzare!

Ringraziate e salutate.

Lasciate bruciare la candela fino alla fine. I resti, come al solito, gettateli in un corso d’acqua o seppelliteli sotto terra.

Published in: on 15 maggio 2019 at 07:51  Lascia un commento  

Richiamo d’amore del Plenilunio

Si esegue per 3 notti consecutive: ultima notte di crescente, plenilunio, prima notte di calante.

Essendo un rituale di fuoco, ha una potenza superiore rispetto alle sole candele. Svolgete il rituale all’esterno di casa e in sicurezza.

OCCORRENTE::

Legnetti secchi per 3 piccole pire
3 manciate di sale rosa
3 manciate di petali di rosa
3 pezzetti di radice di iris secca
3 pizzichi di sandalo rosso
Una candela bianca e una candela rossa unte con olio di rose.

PROCEDIMENTO:

La prima sera del rituale, si dispongono parte dei legnetti da ardere (anche in un calderone per garantire maggiore sicurezza all’ambiente circostante) a forma di piccolo falò, cercando di avere una buona esposizione lunare. La tipologia di legno non è rilevante, l’importante è che non siano salici, rovi, noci o cipressi, alberi notoriamente legati ad altri settori.
È importante che siano rametti secchi, e non tronchetti.
Dopo aver preso posto davanti alla vostra piccola pira, si inizia una necessaria meditazione per entrare in sintonia con la richiesta. Centrarsi sul proprio obiettivo è importante in questo tipo di rituale. A questo punto accendete il piccolo falò senza aiutarvi con prodotti chimici. È preferibile una piccola torcia di carta. Si passa poi all’accensione delle due candele, prima la bianca, poi la rossa.
Si getta sul fuocherello una presa di sale rosa, delicatamente per non spegnerlo, una manciata di petali di rose, un pezzetto di radice di iris e un pizzico di sandalo rosso e si pronuncia:
“Fuoco, lascia che il suo cuore bruci per me acceso sotto la luce della Luna, lascia che il suo cuore arda per me e conduci ..(nome).. tra le mie braccia.”
Appena il fuoco si sarà spento, avrete cura di spegnere anche le candele che conserverete per il rito la sera dopo e quella dopo ancora, eseguendolo sempre nello stesso posto e nello stesso modo.
(In caso di improvviso maltempo è consentito spostarsi al coperto tipo veranda, ma guardate prima il meteo!)
La terza sera invece lascerete consumare completamente le candele, gettandone eventuali resti nella terra.

Published in: on 7 maggio 2019 at 07:46  Lascia un commento  

Per farsi amare da un uomo che non ti desidera

Per una donna vorrà farsi amare da un uomo che non la corteggia, potrà usare il proprio sangue mestruale mettendolo all’interno di una bevanda che poi verrà data alla persona amata. Se l’uomo non risponde al richiamo, il consiglio è di preparare il seguente filtro: prendere venti grammi di essenza di garofano, dieci grammi di essenza di geranio, duecento grammi di alcol. Con questo filtro strofinate energicamente le vostre braccia e l’essere desiderato non potrà fare a meno di stringervi a sé con passione.

Published in: on 29 aprile 2019 at 12:34  Lascia un commento  

Pozione dell’amore sublime

Prendere venti gocce del sangue mestruale, ed un cucchiaino di secrezioni vaginali. Dopo cinque ore che si sono fatti essiccare all’interno di un vaso di terracotta si mette il tutto al forno insieme al fegato di una colomba e alla coda tritata di una lucertola, che lascerete libera dopo averle imputato l’appendice. Diluire la polvere con infuso filtrato di: sedano, verbena, cumino, prezzemolo, ortica. Mezzo bicchiere della pozione ottenuta si mischierà assieme alla stessa quantità di vino vecchio di Falerno. Fate assumere al momento opportuno al soggetto del vostro interesse. Ben presto vi amerà, e incanterà i vostri sensi con un amore sublime.

Published in: on 24 aprile 2019 at 12:31  Lascia un commento  

Rito per richiamare a noi una persona

Procuratevi :
Un piatto di ceramica bianco
Cotone idrofilo
Alcool
Ulivo benedetto
Sale…

Prendete un piattino di ceramica o di terracotta. Posatevi sopra un pò di cotone idrofilo, bagnatelo di alcool e allargatelo affinchè nel centro possa starci una manciata di sale grosso da cucina e tre foglie di ulivo benedetto.
Se avete la luce della luna sufficiente per vedere bene, altrimenti accendete una candela rossa.
Date fuoco al cotone e mentre il tutto brucia pensate intensamente alla persona a cui l’incantesimo è diretto. Rivolgetevi alla luna e chiedetele per tre volte che esaudisca il vostro desiderio.
Lasciate bruciare finchè non si spegne da solo e non preoccupatevi se il sale, scaldandosi, dovesse schizzare intorno.
Quando tutto si è spento, buttate i resti in acqua corrente.

Published in: on 15 aprile 2019 at 21:46  Lascia un commento  

Legamento col filo rosso

Occorrente:

Un filo rosso di lana lungo 90 cm, foto vostra e della persona amata, ciocche di capelli di entrambi, un oggetto vostro (ad esempio: bottone, ciondolo, lembo di stoffa indossata) e un oggetto della persona da legare a voi, una candela rossa, acqua e sale, un sacchetto di stoffa rossa cucito da voi, petali di rosa, cenere di legno di cedro ( potete bruciarne un po’ la sera prima del rituale e conservarla in un vaso di vetro nuovo.

Procedimento:

Il rituale deve svolgersi dopo mezzanotte con la luna piena, davanti a un piccolo fuoco. Accendete la candela, ponete nel sacchetto rosso le ciocche, le foto legate con la metà del filo di lana, ma non tagliatelo. Lasciate la rimanenza sporgere dalla bocca del sacchetto, aggiungete gli oggetti scelti, e i petali di rosa, benedite il sacchetto con l’acqua e il sale pensando e pronunciando il nome dell’amato, infilate il sacchetto nel vaso con la cenere di cedro, chiudetelo e gettatelo in mare, in un fiume, o in un corso d’acqua ma che sia corrente. Lasciate consumare completamente la candela.

Published in: on 14 marzo 2019 at 12:12  Lascia un commento  

Preghiera a San Valentino per propiziare un nuovo amore

“Potere dell’amore, tu che abiti nel cuore del Santo protettore dei cuori innamorati, donami la gioia di amare e di essere amata/o, porta sulle ali del tuo vento caldo e leggero il suo cuore che bramo; fammi conoscere il suo volto                                             e le sue carezze per tutti i giorni di questa vita. ”

Recitare l’orazione d’amore per 9 settimane di venerdì notte.

Published in: on 1 febbraio 2019 at 11:16  Lascia un commento  

Rituale del nastrino rosa

Occorrente:

Un nastrino rosa, ciocche di capelli vostre e della persona amata, una mela rossa, un panno di lino o cotone rosso, tre candele bianche, un nastrino bianco, una candela rossa

Procedimento:

Il rituale deve svolgersi di notte con la luna e il cielo sereno, alla finestra della stanza dove solitamente riposate. Prendete le ciocche e legatele insieme con il nastrino rosa con nove nodi, scavate la mela e introducete le ciocche legate, quindi sigillate il foro nella mela con la cera calda, avvolgete la mela nel panno rosso e legatelo con il nastrino bianco con nove nodi e seppellite l’involto in un vaso di terra fresca che terrete sotto la finestra, nella stessa terra piantate poi delle violette.

Published in: on 23 gennaio 2019 at 12:03  Lascia un commento