Libri rari in unica copia a prezzo regalo !!!

A. Kardec – Manifestazioni spiritiche -€ 5,00

F. Zingaropoli – Trattato segreto delle magie d’amore – € 7,00

E. Levi – Il dogma dell’alta magia – € 5,00

G. Kolpaktchy, D. Piantanida . Il libro dei morti degli antichi egizi – € 13,00

E. Rubino – Fatture,malocchi e storie di streghe – € 15,00

G. M. Mitelli – Il tarocchino in confezione regalo,completo di carte in formato grande e libro d’istruzioni d’uso a soli € 10,00

C. Di Martino – Il medium e le pratiche – 13,00

Anonimo – Il vero libro degli incantesimi ( manuale del mago) – € 10,00

Affrettatevi ad ordinare,telefonando al 3389092105.

Annunci
Published in: on 27 settembre 2014 at 09:27  Lascia un commento  

Incantesimo di Venere

Capita a volte di incontrare una persona del sesso opposto che possiede tutte le qualità che si hanno sempre desiderato in un partner.
Può essere un amico, un collega, un conoscente, che può provare le stesse cose per voi. Allora, cosa fare? Basta eseguire un incantesimo d’amore per attirare la persona dei vostri sogni a voi.
Elementi da utilizzare:
Per realizzare questo incantesimo dovrete scegliere un bocciolo di rosa, se non trovate le rose va benissimo qualunque altro tipo di fiore. Prendete una candela rosa ed incidete il vostro nome e quello della persona desiderata.
Procedimento:
Accanto alla candela collocate due pezzetti di carta, una con il vostro nome e l’altro con quello del futuro amante, accendete la candela e dite:
‘Tu ed io saremo una cosa sola amore mio. Venere, dea dell’amore ascolta la mia richiesta. Fammi trionfare e fa si che arda il fuoco della passione. Il mio cuore aspetta di essere corrisposto da te (nome della persona che amate) e con tutto il cuore ringrazio Venere, la dea dell’amore.’
Ripetete l’incantesimo per più di tre volte; dopo le prime due ripetizioni visualizzate il vostro futuro compagno mentre corre verso di voi. Alla terza volta, immaginatelo mentre vi abbraccia e vi dice ti amerò per sempre.
Lasciate che la candela si consumi completamente, tenete con voi la rosa ed i pezzi di carta con i nomi, prendete il foglio con su il vostro nome ed avvolgetelo sull’altro.
Formate una piccola palla e inseriteli dentro al fiore richiudendo i petali. Fate un buco nella terra e seppellite il tutto dicendo:
‘Da ora in poi saremo uniti insieme da un amore molto profondo.’
Non eseguite questo incantesimo per attirare qualcuno che ha già una relazione, non funzionerebbe. Questo non è un incantesimo di rottura, ma di attrazione che ha come obiettivo quello di attrarre un uomo o una donna single.

Published in: on 24 settembre 2014 at 18:35  Lascia un commento  

Come si distinguono i malefici

Secondo lo scopo
Amatorio: per favorire o distruggere un rapporto d’amore con una persona.
Venefico: per procurare del male fisico, psichico, economico, familiare.
Legamento: per creare impedimenti ai movimenti, alle relazioni.
Transfert: per trasferire ad una persona i tormenti fatti a un pupazzo o a una foto della persona che si vuole colpire.
Putrefazione: per procurare un male mortale, facendo putrefare un materiale soggetto alla putrefazione.
Possessione: per introdurre una presenza diabolica nella vittima e causarle una vera e propria possessione.

Secondo il modo
Diretto: mediante un contatto della vittima con l’oggetto portatore del male (ad esempio, quando si fa bere o mangiare alla vittima qualcosa di “maledetto” o “fatturato”).
Indiretto: attraverso l’azione malefica compiuta su un oggetto che rappresenta la vittima.

Secondo l’operazione
Per infissione o inchiodamento: con spilli, chiodi, martello, punte, fuoco, ghiaccio.
Per annodamento o legatura: con lacci, nodi, briglie, nastri, fasce, cerchi.
Per putrefazione: sotterrando l’oggetto o l’animale-simbolo dopo averlo “fatturato”
Per maledizione: direttamente sulla persona o su foto, o su un simbolo di essa.
Per distruzione con il fuoco: si pratica bruciando più volte l’oggetto sul quale si è trasferita idealmente la persona della vittima, per ottenere, in questa, una forma di consunzione più o meno analoga a quella della “putrefazione”.
Per rito satanico: ad esempio, un culto satanico o messa nera, fatta allo scopo di nuocere a qualcuno.

Secondo il mezzo
Con fatture: pupazzi o carne, con spilli, ossa di morti, sangue, sangue mestruale, rospi, polli.
Con oggetti maledetti: regali, piante, cuscini, bambole, orologi, talismani, (qualsiasi altro oggetto).

Localizzazione dei sintomi:
La testa (dolore strano, botte, confusione, stanchezza mentale e fisica: male agli occhi, disturbi del sonno, della personalità, del comportamento.
Lo stomaco (difficoltà digestive, dolori, uno strano, intenso e diffuso malessere che dallo sterno o bocca dello stomaco sale alla gola e alla testa, bulimia, anoressia,vomito).
Avversione al sacro (distacco dalla preghiera, dalla fede, dalla vita spirituale cristiana, allontanamento dai sacramenti e dalla Chiesa, distrazioni, sbadigli sonnolenza nella preghiera, disagio a stare in chiesa, nausea fino allo svenimento.
Disturbi alla salute (senza spiegazione adeguata e senza cure efficaci); Disturbi psichici (confusione, ossessioni, amnesie, ansia, paura, abulia, incapacità di concentrazione a studiare, a lavorare.
Disturbi nell’affetto e nell’umore: nervosismo, litigi continui, freddezza o passionalità immotivata, tendenza alla depressione, allo scoraggiamento, alla disperazione.
Impedimenti (nel matrimonio, nel fidanzamento, nello studio, nella carriera, negli affari; fallimenti, errori impensabili, strani incidenti. Spinta alla morte.
Segni strani: sentire addosso spilli, chiodi, trafitture, fuoco, ghiaccio, serpi, lacci.
Rumori strani e fenomeni in casa o nei luoghi di lavoro (passi, scricchiolii, colpi, ombre, “presenze”, animaletti, lampade che scoppiano, elettrodomestici che si bloccano, porte, finestre che si aprono o chiudono, invasione di insetti.

Published in: on 23 settembre 2014 at 10:21  Lascia un commento  

Rituale per attirare prosperità e soldi

Questo semplice rituale vi aiuterà ad attirare la prosperità…
E’ importante farlo con serietà e convinzione.
Occorrente:
5 monete da 2 centesimi,
5 monete da 5 centesimi,
3 monete da 10 centesimi.
5 semi di mais,
5 semi di sesamo,
25 ml (5 cucchiaini da tè) di farina di grano integrale.
un vasetto di vetro.
Procedimento:
Ponete questi ingredienti nel vasetto di vetro e avvitatene il coperchio con forza.
Agitatelo per 5 minuti, recitando la seguente formula:

“Erbe e denaro, metallo e semi,
il vento giri e venga la ricchezza”

Conservate il vasetto in casa, su un tavolo o su una scrivania. Quando siete a casa vostra posate la borsa, il portafoglio o il libretto degli assegni vicino al vasetto e lasciate che la prosperità invada la vostra vita!

Published in: on 15 settembre 2014 at 06:44  Lascia un commento  

Rituale delle attenzioni

Questo incanto permette di richiamare le attenzioni di una persona che ci interessa, ma che magari non ci considera.

Ecco cosa occorre:

1 rosa rossa, con il gambo di almeno 10 cm.
1 candela rossa.
1 nastro di seta o raso, di colore rosso o rosa.
Scegliete poi un vostro profumo che servirà ad attirare la sua attenzione.
Procedimento:

Accendete la candela, un venerdì nell’ora di Venere, in luna crescente. Mettetevi davanti la candela e prendete il nastro che avete scelto e scriveteci sopra con un pennarello di qualsiasi colore il Nome e Cognome della persona di cui volete attirare le attenzioni.

A questo punto legatelo al gambo della rosa, e fateci un bel nodo.
Prendete in mano la rosa e il profumo che voi avete scelto, e spruzzatelo sulla rosa recitando queste parole:

“Senti questo profumo, e ascoltane il richiamo.
Cercami se non ci sono, e guardami se ti chiamo.
Parlami e ascoltami tenendomi la mano.
E forse un giorno insieme ci diremo ti amo.”

Fatto questo prendete la rosa e passate l’estremità recisa del gambo sulla fiamma in modo da suggellare il rituale. Tenete la rosa con voi e togliete di mezzo il resto.

La prima parte è conclusa, adesso ogni venerdì della settimana toglierete un petalo alla rosa.
E questo dovrete farlo finche ci saranno petali. Adesso ogni volta che incontrerete la persona di cui avete scritto il nome e indosserete il profumo, lui/lei non potrà fare a meno di notarvi.
Andate avanti con il rituale finche ci sono petali o finche non siete soddisfatte/i di come stanno andando le cose con lui/lei. Per far finire gli influssi prima del tempo vi basterà sciogliere il nastro legato alla rosa.

Vi ricordo che gli influssi funzionano solo quando avete indosso il profumo con cui avete bagnato la rosa.

Published in: on 14 settembre 2014 at 06:43  Lascia un commento  

Contro le difficoltà affettive

Materiali

1 candela verde
1 foglio di carta pergamena
1 pennarello
Fiori d’arancio
Filo di rame

Esecuzione

Su un tavolo forma un cerchio con i fiori d’arancio. Al centro del cerchio metti un foglio con scritto il tuo nome. Se le tue difficoltà affettive riguardano una persona precisa scrivi anche il suo nome.
Accendi una candela verde, mentre arde prendi un po’ della sua cera liquefatta e traccia con cura un cerchio attorno al nome o ai nomi. Arrotola il foglio e legalo con un filo di rame.
Riponilo in un posto buio ( un armadio, un cassetto, una scatola , etc…
Quando la candela è consumata disponi i fiori in un vaso e mettilo in un luogo in cui ti ricordino la sua funzione protettiva.

Published in: on 13 settembre 2014 at 06:34  Lascia un commento  

Rito per la fortuna

Scavate nella terra una buca profonda 40 cm, e lasciatela aperta almeno per 3 giorni. Il quarto giorno mettetevi con i piedi al suo interno, comprendo. Rimanete in questa posizione e fatevi tre segni di croce con gli occhi chiusi. Raccogliete la pietra liscia che avrete messo precedentemente di fronte a voi, vicino ad un fazzoletto. gettandola dietro alla vostra spalla sinistra utilizzando il fazzoletto ( non deve essere toccata con le mani!) Fatevi ancora un segno di croce e uscite dalla terra, andando a vedere dove è caduta la pietra, in quel punto sotterrate sasso e fazzoletto con la terra con cui avete coperto i piedi. La fortuna non vi abbandonerà fino a quando sasso e fazzoletto saranno sepolti.

Published in: on 2 settembre 2014 at 09:39  Lascia un commento  

Rito per avere fortuna

Prendere una stoffa bianca e mettere al centro un Topazio. Bagnare la stoffa e il suo contenuto con acqua di lavanda, che sia vecchia di almeno tre anni ( cercate da una nonna o da una mamma), altrimenti dovrete comprarne una bottiglia, conservarla e rimandare il rito ad un’altro periodo. Se volete provare ugualmente avendo un acqua nuova, potreste avere un risultato molto meno eclatante e di breve durata, ma se il periodo è proprio nero, anche questo può essere d’aiuto! Ogni mattina sciogliete la stoffa e toccate la pietra, senza che nessuno vi veda. Rimettetela a posto e la fortuna non tarderà ad arrivare.
Published in: on 25 agosto 2014 at 09:37  Lascia un commento  

Piccolo rituale contro le negatività

Occorrente: 1 candela nera a colore pieno (non rivestita),1 spillo nuovo, comune incenso in grani o mirra
Effettuarsi in fase lunare CALANTE
Accendere l’incenso e passare tra i fumi la vostra foto, concentrandovi sull’eliminazione delle negatività che vi opprimono. Prendete la candela nera, incidete con lo spillo il vostro nome di battesimo e la vostra data di nascita seguita dalle parole: “eliminazione negatività,invidia,cattiveria e nemici”.Passate la candela sui fumi dell’incenso o della mirra, mettete nel portacandele e accendete con fiammiferi di legno e lasciarla accesa almeno mezz’ora o più. Spegnetela con uno smorzacandele (mai soffiare sulla candela)e riutilizzatela la volta dopo. Al termine di tutto gettate i resti in acqua corrente. Se la candela sprigiona del fumo nero, se la fiamma si alza e abbassa continuamente o se la cera cola formando delle ramificazioni è segnale di negatività presenti molto forti.

Published in: on 24 agosto 2014 at 07:33  Comments (1)  

La mela di Eva

Come riconquistare il partner perduto.

Raccogliete personalmente una mela all’alba di un venerdì in fase di luna crescente, scrivete su di un foglietto azzurro con inchiostro di china rosso il proprio nome e quello della persona che si vuole riconquistare.
Prendete un altro bigliettino e scrivete SCHEVA e unitevi al suo interno tre capelli personali e tre del partner.
Tagliate a metà la mela e levate il torsolo, nell’incavo mettere i due bigliettini ben chiusi ed alcune foglie di mirto, la pianta di Venere.
Ricomponete la mela ed avvolgetela con rametti di verbena e di mirto.
Fate essiccare al sole, poi una volta secco le si darà fuoco.
Le ceneri saranno riposte in un sacchettino di seta o di cotone azzurro che dovrete sistemare sotto il materasso in corrispondenza del cuscino del partner senza che lui se ne accorga.

Published in: on 23 agosto 2014 at 07:05  Lascia un commento